577 CONDIVISIONI
24 Marzo 2016
10:06

Renew, l’iniziativa di Apple per riciclare gli iPhone: ecco quanto vi offre per il vostro

Apple ha lanciato anche in Italia il suo progetto Renew, un’iniziativa che punta a convincere tutti gli utenti della mela a riciclare i propri dispositivi per accedere a sconti sull’acquisto di nuovi smartphone, tablet o computer.
A cura di Marco Paretti
577 CONDIVISIONI

Apple ha lanciato anche in Italia il suo progetto Renew, un'iniziativa che punta a convincere tutti gli utenti della mela a riciclare i propri dispositivi per accedere a sconti sull'acquisto di nuovi smartphone, tablet o computer. Il suo funzionamento, annunciato nel corso dell'ultimo Keynote di presentazione dell'iPhone SE, è semplice: sul sito web dedicato è possibile indicare quale modello si vuole riciclare per ottenere una stima dello sconto che Apple può offrirvi. Quest'ultimo vi sarà fornito attraverso un buono da utilizzare negli store della mela.

Per sapere quanto vale il device che si vuole restituire, quindi, basta recarsi sul portale dell'iniziativa ed inserire i dati relativi al proprio iPhone, iPad o Mac. Oltre ad informazioni sul modello, la capacità e la colorazione, Apple chiede di rispondere ad alcune domande relative alle condizioni di alcuni elementi: schermo, scocca e tasti, per esempio. L'azienda di Cupertino ritirerà anche i dispositivi rovinati – la normale usura è ovviamente accettata – ma offrirà un corrispettivo in denaro minore. Occhio però, perché non tutti i prodotti saranno rimborsati: per alcuni Apple offrirà solo la possibilità di accedere al riciclo gratuito e tre sfondi realizzati da Anthony Burrell.

Recandosi in un Apple Store o facendo ritirare il dispositivo a casa sarà poi possibile accedere all'importo reale, il quale sarà confermato dall'azienda una volta accertato lo stato del prodotto. Il buono sarà poi spendibile in tutti gli Apple Store per l'acquisto di un altro device della mela. Ma quanto ci viene offerto, quindi, per il nostro iPhone/iPad/ Mac vecchio? 300 euro per un iPhone 6S Plus da 64 GB, 185 euro per un iPad Air 2 da 64 Gb e 189 euro per un MacBook Air da 13 pollici, per esempio. Prezzi non proprio alti e che sicuramente possono essere superati da una vendita tra privati di prodotti usati, ma che comunque caratterizzano un'iniziativa in grado di facilitare lo smaltimento – "green", peraltro – dei vecchi dispositivi.

Il motivo dietro ai prezzi non elevati, soprattutto per quanto riguarda i modelli più avanzati, è semplice: per Apple l'elemento importante è costituito dai componenti pregiati che vengono utilizzati per assemblare i dispositivi. La memoria interna o la presenza di moduli per il 4G non va quindi ad impattare più di tanto sul "rimborso" perché si tratta di elementi che vengono scartati. La procedura di riciclo viene svolta da Liam, un robot che ha il compito di "smontare" gli iPhone per riciclarli al meglio al termine del loro ciclo vitale. Il suo lavoro è quello di separare i materiali, in particolare quelli pregiati, per consentire all'azienda di riciclarli in altri prodotti o oggetti utili alla produzione.

577 CONDIVISIONI
Apple, ecco l'iPhone SE con schermo da 4 pollici
Apple, ecco l'iPhone SE con schermo da 4 pollici
4.171 di Viral Tech
Offerte Apple su eBay: fino a 400€ di sconto su iPhone, iPad e Apple Watch
Offerte Apple su eBay: fino a 400€ di sconto su iPhone, iPad e Apple Watch
iPhone 6C, lo smartphone Apple da 4 pollici avrà una batteria più capiente dell'iPhone 5S
iPhone 6C, lo smartphone Apple da 4 pollici avrà una batteria più capiente dell'iPhone 5S
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni