Samsung Galaxy S10

Se ci fosse un premio per il numero di rumors e leak riguardanti gli smartphone, di certo quest'anno lo vincerebbe il Galaxy S10 di Samsung. Il telefono che l'azienda sudcoreana presenterà il 20 febbraio durante il suo classico evento Unpacked, infatti, si è già mostrato in quasi tutti i suoi aspetti proprio grazie alle indiscrezioni che ne hanno svelato molti dettagli. Dal design alle caratteristiche tecniche, passando per la camera, la CPU e tutte le novità sulle diverse versioni che ne accompagneranno il lancio e che vedranno affiancare all'S10 anche almeno una variante denominata S10+. Anche se si parla di ben tre versioni pronte ad essere annunciate, compreso l'S10e. Ecco quello che sappiamo finora su caratteristiche, uscita e prezzo.

Cosa sappiamo sul Galaxy S10

Ad ormai solo un giorno di distanza dalla presentazione, praticamente sappiamo già tutto sulle novità del nuovo smartphone della linea top di gamma dei Galaxy di Samsung. Sull'S10 ed S10 Plus (o S10+) è stata ormai pubblicata una mole enorme di informazioni derivate da foto di progetti, immagini di produzione e altri documenti. Sappiamo quale sarà la dimensione dello schermo, la sua risoluzione e il design generale di uno smartphone che proporrà un look a tutto schermo presentando solamente un foro frontale per la fotocamera come proposto anche da altri produttori.

La scheda tecnica

Secondo le indiscrezioni, il processore montato all'interno del nuovo Galaxy S10 sarà uno Snapdragon 855 di Qualcomm e, probabilmente, il proprietario Exynos 9820 per alcuni mercati, come già successo per i modelli precedenti. Per quanto riguarda la memoria, invece, l'S10 proporrà due tagli: uno da 128 GB e 6 GB di RAM e uno da 512 GB di memoria interna e 8 GB di RAM. L'S10 Plus, invece, dovrebbe offrire persino una versione da 1 TB di spazio e 12 GB di RAM, numeri impressionanti per un telefono. Dal punto di vista della batteria, invece, la longevità sarà garantita da una batteria da 3.100 mAh per l'S10 e una da 4.100 mAh per l'S10 Plus, che dovrebbe garantirgli un'ottima durata.

Lo schermo

Due saranno le varianti principali per quanto riguarda lo schermo dei nuovi dispositivi. Il Galaxy S10 proporrà un display da 6.1 pollici, mentre la variante S10 Plus sarà dotata di schermo da 6,3 pollici. Entrambi proporranno un foro frontale per la fotocamera e saranno caratterizzati dal nome Infinity O. Nessun notch, quindi, a differenza di molti altri telefoni concorrenti. Entrambi i modelli monteranno display AMOLED con Gorilla Glass 6 e risoluzione QHD+ da 3.040×1.440.

Samsung Galaxy S10+

Il design

L'idea alla base del design è quella di coprire il maggiore spazio frontale con lo schermo, senza utilizzare il notch come ad oggi succede nella stragrande maggioranza di telefoni. Per questo Samsung ha deciso di dotare il Galaxy S10 con un "foro" nel quale inserire la fotocamera, che nel caso del modello S10 Plus diventa leggermente più grande per via della seconda fotocamera frontale. Sulla parte bassa, invece, è presenta un piccolo "mento" necessario per alcuni componenti dello smartphone. Le parti laterali dello schermo, infine, si piegano leggermente dando l'impressione che lo schermo sia leggermente curvo ai bordi, come già accade da qualche anno sulla linea Galaxy. Il retro, invece, ricorda molto il modello dello scorso anno, se non per la presenza di tre fotocamere e l'assenza del sensore per le impronte digitali. Per la gioia di molti, il jack per le cuffie continuerà ad esistere.

I colori del Galaxy S10

Come da tradizione, il nuovo smartphone di Samsung sarà disponibile in diverse varianti colorate. Secondo le indiscrezioni, l'S10 potrà essere acquistato nei colori nero, verde e bianco-perla. Queste colorazioni dovrebbero riguardare tutti i modelli principali. Ovviamente il pannello posteriore sarà in vetro per consentire al dispositivo si sfruttare la ricarica wireless e quindi senza fili.

Il sensore per le impronte digitali sotto lo schermo

Un'altra introduzione molto interessante è quella che riguarda il sensore per le impronte digitali, sparito dal retro del telefono perché integrato direttamente sotto lo schermo. Sarà quindi possibile sbloccare l'S10 attraverso un sensore biometrico, ma semplicemente appoggiando il dito sulla parte bassa del display, come già succede in alcune proposte cinesi. Un'interessante novità che posiziona Samsung come una delle prime grandi aziende a proporre una soluzione di questo tipo su un top di gamma.

fotocamera Galaxy S10

La (tripla) camera

Molto sappiamo già anche sulle fotocamere dei due nuovi top di gamma di Samsung. Sul pannello frontale, dicevamo, saranno presenti due fotocamere sull'S10 Plus e una sull'S10. Quella aggiuntiva nel modello di fascia più alta sarà probabilmente utilizzata per migliorare il riconoscimento del volto, oltre che a proporre qualche nuova funzionalità legata alle foto. Sul retro, invece, le cose si fanno interessanti. Entrambi i modelli saranno infatti dotati di tre fotocamere: uno zoom da 12 megapixel e apertura di f/2.4, un grandangolo da 12 megapixel e f/1.5 e un super grandangolo da 16 megapixel e f/2.2. Una serie di elementi sui quali Samsung si soffermerà di certo non poco durante la conferenza.

Il Galaxy S10e

Oltre ai due modelli di fascia alta, Samsung dovrebbe introdurre anche un terzo modello di Galaxy S, l'S10e. Quest'ultimo, il cui design è stato anch'esso pubblicato nel corso delle ultime settimane, somiglia molto da vicino all'iPhone XR, almeno per quanto riguarda il pannello frontale. Ma anche per l'approccio, che vuole essere quello riguardante una proposta di fascia leggermente più bassa caratterizzata da caratteristiche tecniche leggermente inferiori. L'S10e sarà dotato di schermo da 5.8 pollici con risoluzione da 2.280×1.080 e con foro per la fotocamera. Non presenterà i bordi ricurvi – elemento che lo rende simile all'iPhone, appunto – e nemmeno un lettore per le impronte digitali sotto lo schermo. Quest'ultimo sarà però presente lateralmente, sul pulsante per lo sblocco. Per quanto riguarda le fotocamere posteriori, infine, Il Galaxy S10e ne offrirà solo due. Monterà però lo stesso processore Snapdragon 855 e identici tagli di memoria 128GB/6GB di RAM e 512GB/8GB di RAM.

Samsung Galaxy S10e

Il Galaxy S10 X

Tre modelli, evidentemente, non erano abbastanza. Nome in codice Beyond X, il telefono che pare avrà il nome di S10 X dovrebbe essere il primo dispositivo dell'azienda dotato di 5G. Sarà dotato di schermo da 6.7 pollici e ben sei fotocamere, due frontali e quattro posteriori. Viste le dimensioni, anche la batteria sarà più capiente e sarà caratterizzata da 5.000 mAh. I dettagli su questa versione, però, sono molti meno rispetto alle altre.

Il Galaxy X, lo smartphone pieghevole

Il foldable phone che tutti stanno aspettando. Durante la presentazione del 20 febbraio Samsung dovrebbe svelare finalmente il suo telefono pieghevole, il Galaxy X. Il prototipo è stato mostrato a novembre, ma questo febbraio l'azienda sudcoreana dovrebbe finalmente svelare – anche solo con un teaser – il prodotto vero e proprio che farà entrare Samsung nell'era dei dispositivi pieghevoli. Le caratteristiche tecniche dovrebbero prevedere uno schermo da 4.58 pollici in grado di diventare un tablet da 7.3 pollici una volta aperto. Lo schermo, dal nome Infinity Flex Display, sarà la caratteristica principale di quello che dovrebbe chiamarsi Galaxy F, come appunto "foldable". Il dispositivo, però, sarà tra i più costosi dell'azienda: si parla di un prezzo di circa 1.800 dollari.

Il prezzo del Galaxy S10

Tornando a parlare dei Galaxy S10, S10 Plus ed S10e, l'unico dettaglio mancante è appunto quello del prezzo. Su questo i rumor sono stati stranamente molto quieti. Guardando al passato e alle novità introdotte da Samsung, però, è facile immaginare che le nuove proposte dell'azienda saranno molto costose e supereranno facilmente i 1.000 euro. Di certo lo faranno le versioni del Galaxy S10 Plus, che con la variante da 1 TB potrebbero costare anche ben sopra quella soglia di prezzo. Per quanto riguarda l'S10e, invece, sarà interessante vedere come si distanzierà dalla fascia dei due top di gamma.

Quando esce

Una data di lancio precisa del Galaxy S10 in realtà c'è, anche se potrebbe essere cambiata all'ultimo. Si parla comunque di tempistiche molto ridotte da quando Samsung presenterà tutti i modelli il 20 febbraio. Per quanto riguarda quelli di sicura uscita, quindi i 3 S10, Samsung ha indicato spedizioni a partire dal prossimo 8 marzo, quindi a distanza di appena due settimane dall'annuncio. Resta da capire quando sarà possibile preordinare il dispositivo.