379 CONDIVISIONI
26 Luglio 2012
17:33

Skype non è più sicuro, siamo tutti a rischio intercettazione

Skype e Microsoft hanno ufficialmente annunciato l’intenzione di rilasciare le nostre conversazioni alla polizia se dovesse esserci una richiesta ufficiale. Addio ai bei tempi in cui neanche l’FBI riusciva a intercettare le conversazioni sul software di messaggistica e voip.
379 CONDIVISIONI

Skype ha annunciato che renderà accessibili alla polizia tutte le conversazioni delle sue chat. La telefonate audio e video resteranno anonime, ma quelle scritte saranno d’ora in poi intercettabili.

Un anno fa il software di messaggistica online, che ha circa 663 milioni di iscritti nel mondo, è stato acquistato da Microsoft. In passato Skype è stato uno dei canali più utilizzati per nascondere le proprie tracce in rete, sia dai criminali sia dai dissidenti politici nei paesi non democratici. Le autorità per anni hanno cercato di risolvere quella che per loro era una vera e propria piaga, Skype era impossibile da intercettare a causa del suo sistema di criptaggio e per questo motivo era lo strumento preferito anche da chi, ahimè, utilizza ogni giorno internet e le comunicazioni online per le proprie attività criminali.

Nei forum hacker giravano da molto tempo voci secondo cui Skype non fosse più sicuro da quando era stato acquistato da Microsfot, un paio di mesi fà venne addirittura scoperta una sostanziale e profonda ristrutturazione dell'intera architettura del sistema di messaggistica.

Ora arriva la conferma che quello evidentemente non fu solo un upgrade del sistema, gli ingegneri della Microsoft stavano gettando le basi per quello che ora appare come un chiaro cambiamento della filosofia che stava alla base di Skype.

379 CONDIVISIONI
Skype, rischio intercettazioni. Microsoft cambia la struttura del programma
Skype, rischio intercettazioni. Microsoft cambia la struttura del programma
Introducing Skype for Windows 8
Introducing Skype for Windows 8
L'app che controlla i Green Pass è sicura? L'esperto: "Per la privacy non c'era soluzione migliore"
L'app che controlla i Green Pass è sicura? L'esperto: "Per la privacy non c'era soluzione migliore"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni