21 Novembre 2018
15:49

Su YouTube arrivano i film gratis (ma con la pubblicità)

YouTube trasmetterà presto lo streaming gratuito di un centinaio di film classici o di culto, come Terminator e Matrix, grazie a degli accordi coi maggiori studi cinematografici al mondo, il tutto sarà reso sostenibile dai banner pubblicitari. Lo ha annunciato recentemente uno dei suoi dirigenti Rohit Dhawan.
A cura di Juanne Pili


In una recente intervista il direttore del product management di YouTube Rohit Dhawan ha annunciato che presto saranno disponibili sul sito un centinaio di film classici e di culto, fruibili gratuitamente grazie ad un accordo con lo studio cinematografico MGM. Parliamo di titoli come "Rocky”, "Pink Panther", l'originale saga di "Terminator", "Legally Blonde", "Zookeeper" e tanti altri.

YouTube sfida la concorrenza con lo streaming gratuito

In un mercato dello streaming a pagamento sempre più competitivo e che ultimamente deve far fronte alle nuove direttive europee, l’iniziativa di YouTube – che si prevede venga estesa dagli Usa al resto del mondo – potrebbe essere l’inizio di una sempre più libera fruizione di film e serie televisive, grazie anche all’appoggio degli inserzionisti, che coi loro spazi pubblicitari posizionati durante la visione dovrebbero rendere il tutto sostenibile, rendendo più limitata la diffusione della pirateria. Presto potrebbero unirsi alla MGM altri studi cinematografici, come 20th Century Fox, Walt Disney (che già si sta dotando di un suo servizio di streaming), Sony, Warner Bros e Paramount.

YouTube sfida anche la vecchia Tv

Così YouTube da portale di video veloci e dilettantistici sembra essere cresciuta parecchio, non solo con la comparsa di canali sempre più professionali che soddisfano nicchie difficili da intercettare mediante la vecchia Tv, ma anche aprendosi alla trasmissione di prodotti cinematografici. Del resto è già possibile vedere su YouTube anche le più recenti produzioni cinematografiche, ma a pagamento. Nel mondo circa 2 miliardi di persone al mese visitano YouTube, ed il 20% delle sue visualizzazioni non avviene dai computer, bensì dagli schermi televisivi – sempre più rassegnati a fungere da periferiche – o attraverso le smart Tv. Si prospettano quindi grosse opportunità di guadagno per gli inserzionisti, con buona pace dei blog di streaming che alimentano tutt’oggi la pirateria.

YouTube raddoppia la pubblicità prima dei video: ci saranno meno interruzioni nel mezzo
YouTube raddoppia la pubblicità prima dei video: ci saranno meno interruzioni nel mezzo
Secondo YouTube se carichi i brani di Beethoven stai violando il Copyright
Secondo YouTube se carichi i brani di Beethoven stai violando il Copyright
YouTube Rewind 2018 è il video più disprezzato della storia di YouTube
YouTube Rewind 2018 è il video più disprezzato della storia di YouTube
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni