11 Giugno 2011
13:07

Successo del primo #twittertime dell’AD di Telecom Marco Patuano

Patuano ha risposto ieri sera, a partire dalle 19:30, alle domande degli utenti su Twitter sui giovani, social media, relazione con i consumatori e altre tematiche di interesse.
A cura di Vito Lopriore
patuano-big

Come anticipato ieri, il nuovo amministratore delegato di Telecom Italia Marco Patuano ha lanciato l’account su Twitter per parlare con i propri clienti e tutti gli utenti interessati ai temi di conversazione. Questo rientra nel progetto generale di Telecom Italia inerente alla comunicazione sui social media e alla Internet strategy in generale, compreso il programma “Working Capital”.

Riportiamo di seguito i topic più interessanti della conversazione di Patuano su Twitter ieri sera, all’interno del #twittertime; con questo hashtag infatti, gli utenti una volta al mese possono rivolgere domande all’AD che risponderà in tempo reale, dando vita a una sorta di Question Time anglosassone, in un contatto proficuo con i consumatori.

Dopo i primi annunci di benvenuto e di apprezzamenti per l’iniziativa, dato da Pietro Scott Jovane (@psjovane), Ceo di Microsoft Italia, si parte con i tweets:

Patuano1

Alla prima domanda dell'utente, @nerthase, "Come navighereste oggi in 56k? Se volete una risposta contattatemi, visto che Telecom si è dimenticata di noi" Patuano risponde, riferendosi al problema del digital divide:

Fibra-ottica

Non mancano le domande sui giovani "Come si vogliono individuare i giovani talenti all'interno di Telecom Italia affinché emergano e sostituiscano il "vecchio"? chiede un utente, l'AD risponde "Convincendoli a non aver paura a mettere fuori la testa. Io ho 47 anni e ancora mi sento vicino…", o sui social media in generale "Come mai credi così tanto nei Social Media?", risposta: "Perché ho molto bisogno di comunicare con la mia gente (50,000 persone), con i clienti (30 milioni), con altri…". Poi l'attenzione si sposta sul cloud computing, che crea anche quesiti intorno alla privacy, un utente chiede "Il cloud è una bella prospettiva. Ma che garanzie per la privacy e la proprietà dei dati? Grazie", risposta dell'AD "La privacy è una cosa seria. Alla fine si traduce in trustability di un partner. I feel trustable":

Cloud

Alla domanda "Alcune aziende italiane offrono Graduate Program per studenti neo-laureati; come mai Telecom non è tra queste?" l'AD risponde "Abbiamo iniziato con Working Capital. Stiamo pensando a molto di più (soprattutto con le Università) ma sono lenti". Ci sono anche domande sull'editoria online, un utente (@alessiodanesi) chiede "Quale spera che sara' e come vorrebbe che si evolvesse il rapporto tra Telecom e editoria (anche digitale)?

Editoria-digitale

Poi è la volta dei dubbi sul customer relationship e sul m-Payement, i pagamenti attraverso dispositivi mobile, alla domanda "Strategia sull'mpayment? ora anche gli OTT entrano sul mercato, e le Banche sono azioniste Telecom" Patuano risponde "Gli azionisti non c'entrano niente. Per fare m-payment occorre che lavoriamo CON il sistema, non in modo isolato". Alla fine c'è il saluto agli utenti che si complimentano per l'iniziativa aspettando il prossimo #twittertime.

Patuano-saluta-gli-utenti

Rispondendo a tutte le domande dei lettori, Patuano ha scelto uno stile colloquiale per comunicare la mentalità giovane e innovativa rimandando al prossimo mese il nuovo #twittertime in un filo diretto con gli utenti.

Marco Patuano intervistato a Working Capital
Marco Patuano intervistato a Working Capital
Marco Patuano intervistato da Mantellini:
Marco Patuano intervistato da Mantellini: "Scuole e università sono il nostro futuro"
Marco Patuano, nuovo AD di Telecom Italia, apre un account Twitter per conversare con gli utenti
Marco Patuano, nuovo AD di Telecom Italia, apre un account Twitter per conversare con gli utenti
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni