tiktok

TikTok, l'applicazione fenomeno degli ultimi mesi, ha aperto i suoi nuovi uffici nei pressi di quelli di Facebook e ha iniziato a proporre posizioni lavorative ai dipendenti del social network concorrente. Lo riporta la CNBC, spiegando che l'applicazione utilizzatissima dai più giovani ha recentemente occupato un ufficio a Mountain View, in California, precedentemente utilizzato dal team di WhatsApp. L'azienda cinese si è in questo modo inserita nella Silicon Valley a pochi chilometri di distanza dal quartier generale di Facebook a Menlo Park, una posizione che sottolinea un approccio altamente competitivo nei confronti del social di Zuckerberg.

Con l'apertura dei suoi uffici, Tiktok ha anche aperto numerose posizioni lavorative relative alla zona di San Francisco: l'obiettivo dell'azienda cinese è anche e soprattutto quello di attirare a sé ex dipendenti di Facebook, da cui in passato ha già "rubato" oltre una dozzina di lavoratori. Un passaggio che, secondo due di questi dipendenti, è supportato dal desiderio di far parte di un'azienda in una fase di forte crescita come lo è TikTok. E se da un lato Facebook offre una serie di bonus di alto valore – come cibo gratis tutto il giorno – TikTok mette sul piatto degli stipendi altamente competitivi: si parla di salari circa il 20 percento più alti.

L'approccio nei confronti dei dipendenti di Facebook è però solamente parte di quello nei confronti della Silicon Valley e delle sue aziende: nel corso degli ultimi mesi TikTok ha assunto ex lavoratori di Snapchat, Hulu, Apple, YouTube e Amazon. L'azienda cinese è presente anche a Culver City, sempre in California, dove prevede di ampliare gli spazi per accogliere fino a 1.000 dipendenti. "Tiktok è davvero il primo prodotto di consumo cinese che sta performando molto bene in tutto il mondo" aveva commentato Zuckerberg. "Sta iniziando ad andare bene anche negli USA, soprattutto con i più giovani". Una presa di coscienza che aveva portato Facebook a lanciare Lasso, un'app molto simile a TikTok.