"A causa delle continue violazioni delle linee guida della community, non potrai pubblicare contenuti fino al 4 dicembre". Se la tematica non fosse così importante, ci sarebbe un fondo di ironia nelle tempistiche di questa notifica inviata da TikTok alla creator nera @mirroirouge, Selena, nella serata di ieri. Il contenuto che le è stato contestato e che ha portato alla sospensione per una settimana del suo account è proprio l'articolo che ieri Fanpage.it ha pubblicato sul difficile rapporto che coinvolge TikTok e la sua comunità nera. Selene non ha fatto altro che riprenderlo, "tradurlo" sotto forma di video e riportare le notizie e le denunce ai suoi 110.000 follower. Nessuna volgarità né incitamento all'odio, solo informazioni. Eppure TikTok le ha sospeso l'account.

"Ho ricevuto una sola segnalazione" racconta a Fanpage.it Selene. "Mi era arrivata per un video che ho pubblicato ma più di tre mesi fa, altri avvisi non ne ho ricevuti. Era sempre un video inerente al razzismo". Quello ricevuto ieri sera dalla giovane influencer è quindi il secondo avviso inviato da TikTok su possibili violazioni delle linee guida, che come nel primo caso va a colpire un contenuto sull'inclusività e senza alcun tipo di problema. Abbiamo visionato il video che Selena ha provato a pubblicare prima di essere bannata e non conteneva nessun tipo di elemento in violazione delle regole. La ragazza si limitava a riportare le informazioni contenute nell'articolo mostrando l'immagine a corredo del pezzo, dove spicca il claim "TikTok è bianco".

"Il video è stato rimandato nelle bozze ed è arrivata la notifica della sospensione" racconta Selene, spiegando che il post non è stato nemmeno pubblicato. Così ora la ragazza si ritrova l'account bloccato per una settimana senza nessuna spiegazione. Una situazione che arriva dopo diverse settimane in cui, spiega sempre Selena, la piattaforma sembra aver ridotto la portata dei suoi post: "Dopo alcuni video dove parlavo di temi inerenti all'inclusione sociale e al fatto che alcuni neri e persone della comunità LGBT venivano oscurate, mi sono accorta di un calo notevole di visualizzazioni, c'era qualcosa che non andava". I post del suo profilo, che ad oggi ha 110.000 seguaci, raccolgono 1.000, 4.000, 2.000 visualizzazioni quando parla di diversità.

"Ho sentito diverse storie del genere, anche non di neri" prosegue Selena. "Samuel Z, per esempio, è stato shadowbannato da quando ha iniziato a parlare di temi di razzismo e di gay. Come lui tanti suoi amici sono stati bannati od oscurati senza alcun tipo di preavviso per la stessa tipologia di contenuti". Proprio ieri Selena pubblicava un video sul razzismo: "Nessuno nasce razzista, il razzismo viene insegnato" spiega nel video di un minuto. "Nei film e nei cartoni la protagonista è sempre bianca. Non è forse questo razzismo?". E in questo momento i protagonisti di TikTok sono indubbiamente bianchi.