Google e YouTube non sono gli unici colossi che hanno tirato le somme di questo 2018 ormai al termine, pubblicando le statistiche dei termini più cercati e dei video più visti in Italia. In modo molto simile a quanto fatto in casa Mountain View anche Pornhub, colosso per lo streaming a luci rosse, ha stilato una classifica con le ricerche più gettonate dell'anno, per dare un'idea chiara e concisa di quali siano le ultime tendenze in fatto di contenuti per adulti. Alcuni risultati potrebbero essere considerati in linea con l'immaginazione generale, ma l'influenza che hanno avuto alcuni eventi italiani sono del tutto inaspettati.

L'Italia è uno dei Paesi più attivi

Nel corso degli ultimi 365 giorni, la piattaforma per l'intrattenimento per adulti ha ricevuto oltre 42 miliardi di visite, con una media di 115 milione di visite giornaliere. L'Italia si posiziona al settimo posto nella classifica dei paesi dai quali è stato generato più traffico su Pornhub, guadagnando una posizione rispetto al 2018. Inoltre, Roma e Milano si posizionano tra le 20 città al mondo da cui vengono effettuati più accessi (rispettivamente all'11esimo e al 14esimo posto) e cresce la percentuale di utenti di sesso femminile che decidono di "intrattenersi" con i contenuti della piattaforma: in Italia, il 70 percento dei visitatori è di sesso maschile, mentre il 30 percento è di sesso femminile.

La pagina nella quale il team di Pornhub sviscera le statistiche accumulate negli ultimi 12 mesi è però ricca di spunti. La mappa delle categorie più gettonate divise per paese di provenienza rivela che il pubblico nostrano del sito ha un pallino per le madri di famiglia (o per lo meno per le pacchiane rappresentazioni che le produzioni americane mettono in scena al riguardo), ossia le "Milf".

La classifica delle ricerche

La classifica delle ricerche più effettuare in Italia, in effetti mostra generi di contenuti piuttosto classici, accompagnati da un'aumento delle ricerche piuttosto rilevante per le chiavi "Italiano" e "Amatoriale italiano" che, seguiti dalla chiave "Dialoghi italiano" salita di ben 28 posizioni rispetto al 2018, mette bene in chiaro quanto gli abitanti del Bel Paese desiderino guardare contenuti nostrani.

Tra le 20 pornostar più viste al mondo c'è anche l'Italiana Danika Mori, la festività ad aver causato il maggior calo di traffico nel 2019 è stata la Festa della Repubblica (2 giugno) con un -11%, mentre l’evento televisivo che ha creato la più alta oscillazione delle visite è stato Sanremo con un -5%.