Una donna californiana è diventata virale su TikTok per aver scoperto l'ingresso di un bunker antiatomico sotto un mobile della sua camera da letto e per i successivi video di esplorazione. In una serie di filmati pubblicati sulla piattaforma di condivisione cinese, Jennifer Little mostra come sotto a uno dei mobili presenti nella sua camera da letto fosse presente una botola nascosta che una volta aperta ha rivelato l'ingresso a un rifugio antiatomico. Come spiega la stessa Little, era comune costruire rifugi di questo tipo nel 1951 (quando è stata eretta la casa, in piena Guerra Fredda) per via della paura che un'esplosione nucleare potesse avvenire in California.

Nella serie di video, la donna mostra l'ingresso e gli ambienti del rifugio, anticipata dal marito perché lei ha paura degli "enormi ragni". Una volta scese le scale si accede alla dispensa, uno spazio dove tenere le scorte posizionato prima dell'ingresso del rifugio. "Non so perché lo hanno costruito così" si chiede Little. "Per accedere alla dispenda devi uscire dal bunker". All'interno del rifugio vero e proprio, invece, sono presenti due letti a castello, un bagno e diversi barattoli di vetro. Tutto, ovviamente, impolverato dal tempo: chiaramente il bunker era chiuso e inutilizzato da ormai diverso tempo.

"Dopo 50 anni non era sigillato, ma abbiamo comunque trovato qualche tesoro" ha spiegato Little. In uno dei video si vede un vigile del fuoco esplorare lo spazio impolverato, che negli ultimi giorni ha raccolto diversi milioni di visualizzazioni: solo il video iniziale ne conta quasi 9 milioni. "La mia claustrofobia è schizzata alle stelle" commenta un utente. "Se ci fosse un'apocalisse zombie almeno sareste al sicuro" scherza un altro. Le stranezze degli appartamenti su TikTok sembrano l'ultimo grande trend della piattaforma: proprio qualche giorno fa era diventato virale il video di una donna che, dietro allo specchio del bagno, ha trovato un altro appartamento.