4 Ottobre 2021
11:43

Un gruppo di sviluppatori ha chiesto di rimuovere contenuti transfobici da GTA V

Con la prossima uscita nel 2022 di GTA 5 sulle console next-gen, ossia PlayStation 5 e Xbox Series X|S, il collettivo di sviluppatrici e sviluppatori Out Making Games ha inviato una lettera aperta a Rockstar Games per chiedere la rimozione dei contenuti transfobici presenti all’interno del gioco.
A cura di Lorena Rao

Come è ormai noto, Grand Theft Auto V (GTA 5) arriverà nel 2022 anche su PlayStation 5 e Xbox Series X|S, tramite l'edizione "Expanded and Enhanced". A quanto pare, un titolo i cui esordi risalgono al 2013 ha ancora molto da dire alla sua community. Basta renderlo al passo coi tempi, sia da un punto di vista tecnico che contenutistico. È da queste premesse che nasce la lettera aperta firmata da Out Making Games, un collettivo composto da sviluppatrici e sviluppatori videoludici professionisti del Regno Unito legato alla comunità LGBTQ+. In vista della nuova edizione di gioco, la lettera richiede a Rockstar Games di rimuovere i contenuti transfobici riguardanti la rappresentazione dei personaggi transgender presenti all'interno di GTA 5. Nell'edizione attuale del gioco, tali personaggi sono spesso protagonisti di atti di violenza da parte dei giocatori. Atti registrati in video, pubblicati e in seguito rimossi su YouTube, che lasciano adito a commenti pregni d'odio, in cui la violenza contro i personaggi transgender non è altro che "un'opera di Dio". Una questione già sollevata in un articolo di Carolyn Petit, giornalista di Kotaku.

GTA 5 è un titolo che si fonda sulla violenza e l'irriverenza, che punta a mettere in risalto ironicamente tutte le contraddizioni della società attuale statunitense. Tuttavia, è evidente come i personaggi transgender presenti siano un coacervo di stereotipi – nel gioco figurano come sex worker dall'abbigliamento ridicolmente esuberante che mette in risalto i genitali – che rischiano di fuorviare la visione già fuorviata dalla propaganda d'odio che ha caratterizzato gli ultimi anni. Come riportato nella lettera di Out Making Games, il 2020 è stato uno degli anni più violenti per le persone trans, con 350 vittime registrate, molte delle quali uccise nella propria dimora. Questi dati provengono da Transrespect versus Transphobia Worldwide.

Considerato il ruolo sempre più incisivo dei videogiochi nella società reale, i quali aiutano a diffondere immaginari dominanti, il collettivo ritiene che Rockstar Games, con GTA 5, abbia delle responsabilità per la sua community. "Rifiutiamo qualsiasi argomento di "violenza sulle pari opportunità" contro tutti i tipi di personaggi in GTA 5. Questa argomentazione non ha senso. Dato l'impatto culturale che GTA 5 ha in tutto il mondo, Rockstar ha una responsabilità sociale nei confronti dei suoi giocatori (molti dei quali potrebbero appartenere alla comunità LGBTQ+), del suo staff e del mondo in generale per non promuovere la violenza contro le persone trans e di genere diverso" viene riportato nella lettera, che aggiunge: "La versione 2022 di Grand Theft Auto V Enhanced & Expanded potrebbe essere un'opportunità unica per Rockstar per correggere il problema".

In Call of Duty potevi calpestare il Corano: le scuse di Activision
In Call of Duty potevi calpestare il Corano: le scuse di Activision
La PETA ha chiesto a Ubisoft di rimuovere i combattimenti tra galli da Far Cry 6
La PETA ha chiesto a Ubisoft di rimuovere i combattimenti tra galli da Far Cry 6
Presto GTA Online non funzionerà più su PS3 e Xbox 360: ecco quando
Presto GTA Online non funzionerà più su PS3 e Xbox 360: ecco quando
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni