Opinioni
3 Dicembre 2013
14:04

Un tour nella National Quiet Zone of West Virginia, dove nessuno ha un cellulare ed il WiFi è proibito

In questa vasta zona dell’ovest Virginia, un telefono a gettoni è il modo migliore per comunicare con il mondo: il più vicino segnale cellulare è a più di un’ora d’auto ed il WiFi è assolutamente vietato.
A cura di Dario Caliendo

Uno speciale fotografico pubblicato dal Daily Mail ci porta nella quiete di Green Bank, un piccolo paese in West Virginia, dove nessuno possiede un cellulare e qualsiasi tipologia di WiFi è proibita.

Apparentemente fuori dal mondo, questa piccola comunità che conta circa duecento abitanti, si trova nel cuore della National Quiet Zone of West Virginia, un'area di 21 chilometri quadrati, dove l'utilizzo di dispositivi che emettono onde elettromagnetiche è tassativamente proibito dalla legge.

Lo scopo principale di questa zona silenziosa è quello di preservare la totale funzionalità di alcuni telescopi della National Radio Astronomy Observatory, sensibilissimi a qualsiasi tipo di interferenza elettro magnetica, che hanno la capacità di rilevare qualsiasi emissione energetica proveniente dallo spazio.

Istituita dalla Commissione Federale nel 1958, la NRQZ è da sempre una meta per chi è convinto di soffrire di patologie derivanti dall'inquinamento elettromagnetico: l'unica emittente radio ascoltabile in tutta l'area trasmette in AM, con un trasmettitore a bassa potenza e mentre gli scienziati continuano ad osservare lo spazio profondo ed a studiarne la struttura e le origini, i cittadini di questa piccola comunità continuano ad avere uno stile di vita non influenzato dall'utilizzo di dispositivi tecnologici moderni. Un sogno per qualcuno, un'incubo per la stragrande maggioranza di noi.

Google Science Fair premia le idee innovative dei giovani
Google Science Fair premia le idee innovative dei giovani
61 di Viral Tech
LG chiude in bellezza il 2013 spinta dal settore Smart TV e telefonia mobile
LG chiude in bellezza il 2013 spinta dal settore Smart TV e telefonia mobile
Apple acquisisce Cue, startup specializzata in software per l’assistenza personale
Apple acquisisce Cue, startup specializzata in software per l’assistenza personale
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni