Si parla sempre più spesso di come i videogiochi guardino sempre più alle espressioni culturali e alle tradizioni artistiche (ne abbiamo parlato qui). Anche quando ci sono titoli che apparentemente appaiono semplici nella struttura e nello stile, è evidente una loro reinterpretazione degli stilemi tipici di altri media, come il cinema, il fumetto o il teatro. È quello che ha notato Colin Campbell, giornalista di Polygon, giocando a Untitled Goose Game, un titolo che ha per protagonista un'oca dispettosa. Scopo del gioco è quello di disturbare il quieto vivere tra gli abitanti di una piccola cittadina inglese.

Perché Untitled Goose Game fa ridere

Sviluppato da House House e disponibile per PC, Mac e Nintendo Switch, Untitled Goose Game ha conquistato pubblico e critica grazie al suo umorismo basato sulla commedia a là Stanlio e Ollio. Nei panni dell'oca dobbiamo importunare le persone incontrate lungo il nostro cammino, come un bambino che gioca a palla o un signore intento a posizionare una staccionata, creando situazioni paradossali a cui è difficile non sorridere. Sì, perché basta un quack! quando il signore è intento a martellare la staccionata per farlo spaventare e fargli colpire la mano per sbaglio. Il tutto è avvalorato dalla goffa rabbia del pennuto, che rimanda un'espressività tipica dei film umoristici degli anni ‘20. Gli stessi sviluppatori di House House, Stuart Gillespie-Cook and Nico Disseldorp, hanno affermato di essersi ispirati sia alla comicità retro del cinema muto, sia ai più recenti film per bambini.

untitled goose game

Untitled Goose Game prende dunque caratteristiche già assodate nella cinematografia e le reinterpreta in forma videoludica. La cura è evidente già nella scelta dei personaggi: il protagonista è un'oca, un animale in sé per sé innocuo, ma che intimorisce la gente per la sua nota aggressività. Quanto agli abitanti, riprendono certi archetipi della commedia, come il giardiniere, il bambino con la palla, e così via. L'aspetto più prettamente videoludico è ovviamente legato alle meccaniche di gioco, che si basano sul trial & error, cioè del provare e sbagliare. Gli sviluppatori hanno notato come molti utenti, in fase di testing, hanno tentato diversi approcci, ognuno con un effetto esilarante: chi ad esempio girava attorno a un povero malcapitato caduto per terra starnazzando con veemenza, chi invece si limitava ad osservarlo con serafica fissità. Anche quando lo scherzo non va a buon fine il gioco riesce nell'intento di divertire e far sorridere, portando a situazioni inaspettate.

Lo stile umoristico familiare, unito all'interazione caratteristica del medium videoludico, rendono Untitled Goose Game una piccola gemma del panorama videoludico. Nonostante all'apparenza possa dire poco, le sue meccaniche e la sua essenza di gioco dimostrano la sensibilità del team di sviluppo verso un modo innovativo di proporre la classica commedia. È grazie a questo che Untitled Goose Game ha ottenuto un successo incredibile tra gli appassionati e gli specialisti del settore.