Opinioni
13 Dicembre 2013
09:38

Varate le norme per la tutela del diritto d’autore online

L’Autorità per il garante delle comunicazioni ha varato le nuove norme per il diritto d’autore online: il provvedimento entrerà in vigore il 31 marzo 2014 ed esclude un’azione di monitoraggio da parte dei provider.
A cura di Dario Caliendo

Con voto unanime, l'AGCOM (Autorità per il garante delle comunicazioni) ha varato le regole per il copyright nell'era del web, "un provvedimento che non riguarda gli utenti finali" – spiega con una nota l'Autorità – "ma che andrà a colpire le grandi violazioni".

Il nuovo regolamento, che entrerà in vigore il 31 marzo 2014, è caratterizzato dal pieno rispetto del principio del contraddittorio e "tiene conto delle osservazioni emerse nel corso di un'ampia consultazione dei soggetti interessati e nell'ambito di una proficua interlocuzione con la Commissione europea".

L'Autorità "ha ritenuto proprio dovere contribuire all'azione di contrasto svolta dai pubblici poteri nei confronti della pirateria digitale. – spiega la nota ufficiale rilasciata dopo il voto – Il provvedimento assegna pertanto carattere prioritario alla lotta contro le violazioni massive e non riguarda gli utenti finali, per cui non incide in alcun modo sulla libertà della rete".

Testo Regolamento Diritto d'Autore

PROCEDURA ABBREVIATA – Per avviare il procedimento sarà necessaria la presentazione di un'istanza da parte del titolare del diritto, il che esclude categoricamente un'attività di monitoraggio della rete da parte dei provider. Successivamente i provider, l'uploader e i gestori della pagina e del sito internet, potranno far concludere la procedura attraverso l'adeguamento spontaneo e presentare le proprie controdeduzioni. E' un percorso che sarà svolto con una procedura abbreviata, e che nel complesso durerà dodici giorni (anziché i 35 standard) e che concede solo tre giorni al “prestatore del servizio” per la effettuare le proprie controdeduzioni. Le misure inibitorie – che sono quelle previste dal decreto legislativo n. 70 del 2003 – saranno improntate a criteri di adeguatezza, gradualità e proporzionalità.

Notificata la comunicazione di apertura del procedimento, il presunto responsabile della violazione avrà 5 giorni di tempo per proporre una sua difesa alla direzione servizi media dell’Autorità, una tempistica assolutamente inedita che in determinate condizioni potrà comunque essere prolungata

Azioni positive volte a creare una cultura della legalità, è questo il senso dell'intervento dell'AGCOM che "potrà operare l'apposito Comitato tecnico, formato da rappresentanti di tutti gli stakeholder e delle istituzioni interessate, che avrà il compito di favorire forme di autoregolamentazione finalizzate all'educazione degli utenti e alla promozione dell'offerta legale".

Ivan Cotroneo, intervista all'autore della webserie che ha cambiato tutto (VIDEO)
Ivan Cotroneo, intervista all'autore della webserie che ha cambiato tutto (VIDEO)
Astrologia online
Astrologia online
Da Agcom giro di vite sulla Rete: duro attacco a chi scarica musica e film
Da Agcom giro di vite sulla Rete: duro attacco a chi scarica musica e film
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni