5 Gennaio 2012
12:52

Wikipedia sopravvive, oltre 20 milioni di donazioni

Il popolo della rete si è mobilitato in massa per salvare la famosa enciclopedia libera online. Sergey Brin contribuisce con 500mila dollari, ma più di un milione di persone hanno effettuato anche donazioni di piccolo taglio.
A cura di Angelo Marra
Wikipedia-sopravvive-oltre-20-milioni-di-donazioni_2

Wikipedia è salva, almeno per un altro anno. Chiunque abbia visitato il famosissimo portale non ha potuto non notare gli avvisi che campeggiavano in testa ad ogni pagina. Era l'invito da parte di Jimmy Wales, fondatore di Wikipedia e del suo staff a contribuire alle finanze della biblioteca virtuale, pena la chiusura del servizio a causa della mancanza di fondi. Wikipedia infatti, oltre ad essere gratuita, è priva di banner, popup, e link pubblicitari di alcun genere.

In poche parole le finanze della società si basano solo ed esclusivamente sulle donazioni degli utenti, per garantire la sopravvivenza di uno dei più importanti servizi disponibili in rete della storia. Il 2012 sembrava però essere ancora nebuloso fino a qualche settimana fa ed è per questo che l'intero gruppo di lavoro che si occupa dell'enciclopedia virtuale si è attivato mettendoci la faccia e chiamando in appello tutti coloro che credevano nella validità del progetto.

Wikipedia in rete è molto amata ed è visitata ogni giorno da milioni di persone, con pagine tradotte in 282 lingue, per cui il tam tam non ha fatto attendere i risultati sperati. Oltre un milione di persone ha deciso di contribuire anche con pochi dollari alla sopravvivenza di Wikipedia, mentre l'offerta più generosa, 500.000 dollari, è senza dubbio quella fatta da Sergey Brin, fondatore di Google e grande sostenitore del progetto di Wales.

In tutto sono stati raccolti oltre 20 milioni di dollari, che come annunciato già dallo staff, saranno impiegati per l'implementazione delle apparecchiature hardware, per l'aumento delle coperture legali e per lo sviluppo di di nuove funzioni destinate al settore mobile.

La sopravvivenza almeno per il 2012 è garantita, non certo una sicurezza per il futuro ma è probabile che accanto alla sempre crescente popolarità dell'enciclopedia online si affianchi anche una maggiore disponibilità di donazioni negli anni a venire.

Per il momento Wales e il suo staff festeggiano l'ottimo risultato della raccolta fondi, una notizia che arriva proprio nei giorni in cui Wikipedia sta per compiere 11 anni di onorata carriera. Il servizio dalla sua nascita è cresciuto in maniera esponenziale e sono migliaia attualmente i volontari che contribuiscono a scrivere milioni e milioni di pagine.

L'augurio è quello che Wikipedia possa festeggiare in futuro ancora tanti altri compleanni.

Wikipedia è di nuovo online
Wikipedia è di nuovo online
Wikipedia, prove generali per lo sciopero di domani
Wikipedia, prove generali per lo sciopero di domani
Wikipedia va offline per protesta contro il DDL sulle intercettazioni
Wikipedia va offline per protesta contro il DDL sulle intercettazioni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni