Anche se PlayStation 5 e Xbox Series X rischiano di uscire in ritardo a causa del Coronavirus, l'aura attorno la prossima generazione di console resta ottimista. Lo prova il recente post di Phil Spencer, capo del marchio Xbox, incentrato sulle caratteristiche del futuro del gaming targato Microsoft. "Il futuro dei videogiochi non è mai stato così stimolante. La creatività nei titoli è fiorente. Nuovi servizi ti consentono di scoprire sempre più videogiochi – e di avvicinarti ai creatori e agli streamer che ami. Il cloud offre un'enorme opportunità per un servizio streaming di qualità su console, e per giocare con le persone che desideri, ovunque tu voglia. E per molti di noi, nulla è più stimolante dell'alba di una nuova generazione di console". Così si apre il messaggio di Spencer, per delineare la filosofia su cui si basa il marchio Xbox: quella di espandere l'esperienza videoludica attraverso un hardware performante. Parole appassionate, che servono ad introdurre le caratteristiche tecniche di Xbox Series X, console che andrà a sostituire l'attuale Xbox One, la cui data di uscita è prevista, per il momento, per il prossimo Natale 2020. Dettagli maggiori verranno rilasciati all'E3 2020 di Los Angeles il prossimo giugno.

Un maggiore equilibrio tra potenza e velocità

Ancor più di Xbox One, Xbox Series X accrescerà il rapporto tra potenza e velocità, grazie anche al design della console, per ospitare "mondi sorprendenti, dinamici e viventi", afferma Phil Spencer. Il Team Xbox punta a fornire ai team di sviluppo acquisiti gli strumenti necessari per rendere concrete le loro ambizioni, sfruttando la potenza della console con la massima efficienza. Ecco le caratteristiche tecniche:

  • Processore personalizzato che sfrutta architetture Zen 2 e RDNA 2 di AMD.
  • Potenza di elaborazione quattro volte superiore a quella di Xbox One.
  • Prestazioni di 12 TFLOPS di GPU (Graphics Processing Unit) per gli sviluppatori. Il doppio rispetto a una Xbox One X e oltre otto volte la Xbox One originale.
  • Framerate più elevati, mondi di gioco più estesi e sofisticati, esperienza immersiva.

La potenza di Xbox Series X non è rivolta esclusivamente alla fruizione dell'esperienza di gioco, ma guarda anche la creazione di tale esperienza, dando nuove possibilità di sperimentazione ai team di sviluppo. Ciò è provato dalla forma brevettata Variable Rate Shading (VRS), che consente agli sviluppatori di utilizzare in modo più efficiente la potenza della nuova console, così da ottenere framerate più stabili e una risoluzione più elevata, senza alcun impatto sulla qualità dell'immagine finale. A tutto questo si aggiunge la tecnologia Raytracing DirectX con accelerazione hardware, per avere ambienti di gioco più dinamici e vicini alla realtà. Ciò significa illuminazione più dettagliata, riflessi precisi e acustica realistica in tempo reale, mentre si esplora il mondo di gioco.

"Immersione in un istante"

Secondo Phil Spencer la prossima generazione di console sarà sempre più improntata sul gioco e meno sull'attesa. Per tale ragione, il team Xbox sta lavorando per accorciare il passaggio dei comandi tra giocatore e alter-ego, tra controller e schermo. Un'immersione in un istante, per l'appunto, grazie all'attenuazione della latenza a ultra bassa. I dettagli a riguardo sono:

  • Archiviazione SSD: per mondi di gioco più grandi, dinamici, che si caricano in un lampo, e viaggiare velocemente.
  • Quick Resume: funzionalità che permette di riprendere più giochi da uno stato sospeso quasi istantaneamente, senza passare per lunghe schermate di caricamento.
  • Dynamic Latency Input (DLI): per ottimizzare la latenza nella pipeline player-to-console con il controller wireless Xbox, che sfrutta il protocollo di comunicazione wireless proprietario a banda larga elevata quando connesso alla console. Con Dynamic Latency Input (DLI), i controlli sono ancora più precisi e reattivi.
  • Innovazione HDMI 2.1: per offrire la migliore esperienza di gioco attraverso funzionalità come Auto Low Latency Mode (ALLM) e Variable Refresh Rate (VRR). ALLM permette a Xbox One e Xbox Series X di impostare automaticamente lo schermo collegato sulla modalità di latenza più bassa. VRR sincronizza la frequenza di aggiornamento del display con la frequenza dei fotogrammi del gioco, mantenendo immagini fluide senza strappi. Garantisce un ritardo minimo per un'esperienza di gioco più reattiva.
  • Supporto a 120 fps: con supporto fino a 120 fps, Xbox Series X dà agli sviluppatori la possibilità di superare l'output standard di 60 fps a favore di un realismo maggiore o di un'azione frenetica.

Retrocompatibilità con le vecchie Xbox

Altro elemento importante della prossima Xbox Series X è l'opportunità di avere a disposizione quattro generazioni di console. Quindi saranno disponibili i giochi Xbox One, quelli di Xbox 360 compatibili con le versioni precedenti, fino ad arrivare ai titoli originali per la prima Xbox. Il tutto in versione smagliante, con framerate costanti, tempi di caricamento più rapidi e una risoluzione visiva migliorata. Un discorso che riguarda anche i titoli di Xbox Game Pass, servizio che continuerà a includere opere in esclusiva, come il prossimo Halo Infinite, sin dal lancio sul mercato.

Phil Spencer prosegue il post omaggiando la creatività dei 15 team di sviluppo racchiusi sotto il gruppo di Xbox Game Studios, per poi concludere:"Xbox Series X è la nostra console più veloce e potente di sempre, progettata per una generazione di console che ti mette al centro te, giocatore. Ciò significa un'esperienza di gioco ad alta fedeltà, racchiusa in un design silenzioso e audace, con la possibilità di scoprire migliaia di titoli in quattro generazioni, con più azione e meno attesa".