25 Ottobre 2021
16:17

25 anni di Tomb Raider e Lara Croft, l’icona pop dei videogiochi

Oggi Tomb Raider compie 25 anni. Ma omaggiare la serie nata nel 1996 senza tenere conto della sua protagonista sarebbe impossibile. Carismatica, intellettuale, temeraria: Lara Croft è queste e molte altre cose, tra cui un’archeologa avventuriera, un po’ ispirata a Indiana Jones un po’ a Tank Girl.
A cura di Lorena Rao

Il 2021 sembra essere l'anno delle eroine videoludiche. Da un parte il ritorno di Samus Aran, con la pubblicazione di Metroid Dread; dall'altra i 25 anni di Lara Croft, simbolo della serie di Tomb Raider. Del resto, omaggiare la serie nata nel 1996 senza tenere conto della sua protagonista sarebbe impossibile. Carismatica, intellettuale, temeraria: Lara Croft è queste e molte altre cose, tra cui un'archeologa avventuriera, un po' ispirata a Indiana Jones un po' a Tank Girl, pronta a far fronte a qualsiasi pericolo nascosto in Perù, Grecia, Egitto con sue due fidate pistole, le USP Match.

Stiamo parlando di una vera icona culturale, entrata due volte nel Guinness World Records, sia come personaggio videoludico apparso più volte sulle copertine delle riviste, sia come protagonista del più grande gruppo di cosplay, composto da 270 persone. Da Angelina Jolie a Alicia Vikander: negli anni Lara Croft è stata anche interpretata da grandi attrici nelle varie trasposizioni cinematografiche di Tomb Raider. È persino apparsa nei concerti musicali degli U2, in occasione del PopMart Tour tra il 1997 e il 1998.

Un'eroina nata dalla mente di Toby Gard (al tempo game designer e sceneggiatore presso il team di sviluppo inglese Core Design), inserita all'interno di un mondo in 3D ricco di affascinanti segreti, letali nemici, piattaforme da saltare e scalare ed insidiosi enigmi da risolvere. Un tipo di gioco avanguardistico per gli anni Novanta, lo stesso periodo d'esordio di PlayStation. Non a caso, è anche grazie a Tomb Raider che la prima console di Sony consolida il suo successo tra il pubblico videoludico, nonostante grandi competitor come SEGA Saturn e Nintendo 64.

Dopo l'esordio esplosivo del primo capitolo, nel 1998 la serie giunge a una trilogia stellare, che accresce il suo successo a livello globale. Successo che si riflette anche su Lara Croft. Tuttavia, l'eccessivo sfruttamento commerciale del personaggio, nonché la sua sessualizzazione, spingono Toby Gard ad allontanarsi dal progetto, la cui pubblicazione è in mano a Eidos. In effetti con il quinto capitolo, Tomb Raider: Chronicles, appare evidente una certa ridondanza degli schemi, dovuta alla necessità di spremere il franchise.

Nel 2006 si ha Tomb Raider: Legend, primo capitolo del nuovo ciclo della serie, non più sviluppata da Core Design ma da Crystal Dynamics. A lui seguono Tomb Raider: Anniversary (2007) e Tomb Raider: Underworld (2008). Per quanto il lavoro svolto dalla nuova trilogia lascia emergere la volontà di riportare la serie alla cura e sperimentazione originarie, Tomb Raider sembra non avere lo stesso fascino di un tempo.

Un nuovo tentativo di rinascita si ha con Tomb Raider del 2013, sviluppato sempre da Crystal Dynamics, finito sotto le redini del publisher giapponese Square Enix. Un reboot, un nuovo inizio, in cui Lara si spoglia dell'alone sensuale ed eroistico per essere, semplicemente, più umana. E funziona. Nel nuovo capitolo l'archeologa è ancora inesperta, non ha idea di cosa voglia dire perdere i propri affetti, né di quali misteriosi segreti è pieno il mondo. Un'avventura ricca di pathos con un gameplay che riprende e reinterpreta in chiave Tomb Raider quanto visto in Uncharted, popolare serie videoludica di Naughty Dog in esclusiva Sony, anch'essa dedicata a un archeologo avventuriero di nome Nathan Drake. I due capitoli successivi sotto Square Enix, Rise of the Tomb Raider (2015)  e Shadow of the Tomb Raider (2018), concludono l'epopea di Lara, che ritorna ad essere la donna carismatica, intellettuale e temeraria prima celebrata.

Ad oggi pare che un nuovo capitolo sia in sviluppo, ma manca l'ufficialità. Potrebbero arrivare annunci interessanti prossimamente: per festeggiare i 25 anni della serie, Square Enix ha organizzato l'evento Tomb Raider Next. Nonostante le incognite per il futuro, Tomb Raider e Lara Croft restano nomi dal valore inestimabile per la cultura pop contemporanea, per questo oggi, che è la giornata effettiva in cui cade l'anniversario, sarebbe ingiusto non omaggiarli.

Gli sviluppatori di Tomb Raider passano alla settimana lavorativa di quattro giorni
Gli sviluppatori di Tomb Raider passano alla settimana lavorativa di quattro giorni
Alcuni videogiochi Pokémon potrebbero diventare vietati ai minori di 18 anni
Alcuni videogiochi Pokémon potrebbero diventare vietati ai minori di 18 anni
La trasformazione di Favij: com'era e com'è diventato lo youtuber più famoso
La trasformazione di Favij: com'era e com'è diventato lo youtuber più famoso
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni