Quello delle code al supermercato, in posta e in farmacia è un problema che ha colpito tutta la popolazione fin dai primi giorni di lockdown. La necessità di passare decine di minuti e persino più di un'ora in coda all'esterno di un punto vendita per permettere al flusso di persone di accedere senza creare assembramenti ha portato con sé numerosi disagi, ma anche opportunità per soluzioni digitali che possono inserirsi in questo particolare momento storico per provare a risolvere in parte questa situazione. Tra queste ci sono le applicazioni per prenotare il proprio ingresso all'interno di diversi punti vendita e uffici della Pubblica Amministrazione, una sorta di evoluzione di quelle che inizialmente indicavano la durata stimata dell'attesa davanti ai supermercati.

Tutte offrono un approccio simile, con l'unica grande differenza costituita dai negozi compresi all'interno del "catalogo". Le due più utilizzate sono Ufirst e Qoda, che permettono di prenotare il proprio posto in fila presso diversi esercizi commerciali, supermercati, farmacie e banche. Il loro funzionamento è molto semplice e prevede in entrambi i casi l'emissione di un "ticket" virtuale con il quale presentarsi all'orario indicato davanti al punto vendita prescelto, dove si potrà accedere senza fare la coda.

Ufirst

È probabilmente l'app di questo tipo più utilizzata, se non altro perché offre la possibilità di prenotare il proprio ingresso all'Esselunga. Per utilizzarla basta scaricare l'applicazione sul proprio smartphone da Play Store o App Store e registrarsi con un proprio account. A questo punto è possibile visualizzare i vari punti vendita, vedere quante persone sono in fila e prenotare il proprio biglietto digitale che indicherà anche le tempistiche di attesa stimate, oltre al QR code da leggere all'ingresso. Quando si avvicina il turno, l'app invierà una notifica per chiedere al cliente di avvicinarsi all'ingresso. È attualmente attiva in molte città italiane (qui la lista completa) e consente di accedere a diverse strutture. A Milano, per esempio, permette di prenotare il posto in file presso le Esselunga, diverse banche, i negozi TIM, gli sportelli Trenitalia, l'Humanitas, l'ACI, A2A, l'Università Bicocca, il Comune di Milano, Leroy Merlin, l'Euronics e altri punti vendita.

Qoda

Similmente a Ufirst, anche Qoda si basa sullo stesso concetto di prenotazione attraverso un biglietto digitale, che però può essere emesso anche a chi non ha un account e anche dal sito web. Basta infatti accedere al portale Qoda.app, selezionare un punto vendita e prenotare il posto in fila. Se non avete un account, il biglietto varrà solamente sul dispositivo dal quale è stata effettuata la richiesta. Anche in questo caso la selezione dei negozi è abbastanza varia. Qoda, per esempio, offre la possibilità di mettersi virtualmente in coda presso i Carrefour, le farmacie, i panifici, alcuni negozi di elettronica, i negozi Enel e alcune pizzerie.

Se sei un negozio

In entrambi i casi è possibile fare richiesta per essere inclusi all'interno dei negozi compresi nel servizio di prenotazione digitale. L'adesione alla piattaforma è gratuita (nel caso di Ufirst fino al 30 giugno 2020) ed è possibile attivarla dai siti web. Per quanto riguarda Ufirst basta recarsi a questo indirizzo, mentre la pagina di Qoda dedicata è questa. L'attivazione avviene da remoto senza la necessità di suportotecnico in sede.