Finalmente iOS 12.1 fa il suo debutto con FaceTime ed il supporto dual-SIM con tanto di fix del “beautygate. Si tratta di un primo assaggio di quel che verrà più ampiamente presentato nell’atteso evento dedicato ai dispositivi Apple. Stando ai primissimi feedback gli utenti non sembrano lamentarsi, molte anticipazioni già elargite nei mesi scorsi si rivelano confermate, anche per quanto riguarda le nuove funzioni della fotocamera.

Chiamate FaceTime di gruppo

Il primo aggiornamento significativo per iOS include la funzione Group FaceTime. Questa consente – analogamente a Skype – di chattare in video generando conferenze fino ad un massimo di 32 persone, supportando adesivi, filtri video e persino “Animoji” e “Memoji, vale a dire che sarà possibile realizzare dei "faccini" personalizzati, come delle vere e proprie caricature di noi stessi, le quali potranno essere anche applicate su foto e video. Anche se queste novità non sono state ufficializzate subito dall’azienda, delle anticipazioni vennero concesse già in un articolo pubblicato su The Verge lo scorso 23 ottobre.

Dual-SIM e nuove funzioni della fotocamera

Il supporto dual-SIM riguarderà gli ultimi modelli iPhone XS e XR. Sarà possibile quindi avere due linee in esecuzione sullo stesso telefono. Negli Stati Uniti e pochi altri paesi una sarà attiva attraverso la scheda fisica, mentre l'altra si avvarrà della tecnologia “eSIM, la quale permette di semplificare notevolmente il cambio di operatore, senza dover necessariamente sostituire la scheda, tale opzione non sarà ancora disponibile in Italia, al momento non esistono infatti operatori sul nostro territorio che le supportano. Il problema di cui si attendeva maggiormente una risoluzione era certamente quello del "beautygate”, su iPhone XS e XR. Gli utenti lamentavano un effetto di “skin smoothing” nei loro selfie: detta brutalmente, ci sarebbe un "complotto" volto a far sembrare più belli gli utenti, mediante un "filtro di bellezza" non richiesto. Apple si era sempre giustificata sostenendo che dipendesse da un bug della fotocamera che si verificava nella “scelta” del fotogramma primario. Adesso sarà possibile anche regolare la profondità di campo nell'anteprima dal vivo di uno scatto, non solo dopo, quando la possibilità di correggere sarebbe meno prestante.

Confermate le nuove emoji

Delle nuove emoji previste avevamo già trattato nel luglio scorso. Sono confermati i 70 nuovi personaggi previsti, dai capelli rossi, grigi, ricci, ma anche calvi. La possibilità di caratterizzare le nostre chat sarà quindi notevolmente aumentata.