Opinioni
18 Dicembre 2014
17:15

Ecco le (incredibili) mail segrete del CEO di Snapchat

Lo scambio di mail tra Evan Spiegel, CEO di Snapchat, e Mitch Lasky, membro del CdA, rivelano un 23enne estremamente consapevole dei movimenti dell’attuale mercato mobile. In una lunga mail, che vi riportiamo integralmente, il giovane CEO spiega punto per punto le scelte che hanno portato Snapchat ad essere una delle aziende più famose del settore.
A cura di Marco Paretti

Qualche settimana fa Sony Pictures è stata colpita da un attacco informatico che si è rivelato essere una delle fughe di informazioni più gravi degli ultimi anni. Centinaia di informazioni, documenti e persino film si stanno riversando su internet alla portata di tutti.
Tra questi documenti troviamo anche alcuni interessanti spunti di riflessione riguardo i giovani CEO del settore tecnologico, i quali spesso si sono trovati inevitabilmente a dover stringere accordi l'uno con l'altro. Nelle ultime ore si è creato un grosso polverone attorno a Snapchat, il popolare servizio di messaggistica istantanea, a causa di alcune mail pubblicate in seguito all'attacco hacker.

Michael Lynton, CEO di Sony Entertainment, siede infatti nel consiglio d’amministrazione di Snapchat e negli ultimi mesi ha dato vita ad una fitta corrispondenza con Evan Spiegel, CEO di Snapchat. Le mail sono state pubblicate da diverse testate, ma la più interessante è stata divulgata da Business Insider.
Si tratta di uno scambio di opinioni tra Mitch Lasky, membro del CdA di Snapchat, e Siegel riguardante le strategie per il futuro. La risposta di Siegel è illuminante, soprattutto alla luce del fatto che si tratta di un giovane CEO di soli 23 anni, mentre Lasky ne ha quasi il doppio. Di seguito vi riportiamo i testi completi delle due mail.

Mitch Lasky a Evan Spiegel

Hey. Spero tu abbia passato un buon weekend. Dovremmo sentirci per telefono, quando vuoi durante la settimana, a parte oggi, perché sono bloccato in meeting fino a tarda sera. Ecco alcune delle cose che dovremmo segnare in agenda:

1 – Finanze. A questo punto, possiamo prendere un paio di strade differenti.

Da una parte possiamo tirarci indietro e "provare" qualcosa al mercato per ottenere una valutazione più alta. Non so ancora quale possa essere questa "prova". Corriamo sempre il rischio che il mercato crolli lasciandoci a riempire un secchio bucato. Non sono così interessato alla valutazione, quindi questo mi importa poco.

Se pensiamo di poter cambiare la prospettiva di mercato attraverso la generazione di reddito, penso sia piuttosto pericoloso farlo. Attualmente tutto ruota attorno alla crescita dell'utenza e dell'engagement, elementi che sappiamo arriveranno. Una volta che introduci il reddito, esso diventa il paradigma dominante. Prendi le iscrizioni: se hai un tasso di conversione di circa il 2% per una sottoscrizione di 1,99$, in un anno avresti 25-30 milioni di dollari post-tasse di Apple e Google. Impiegheremmo un bel po' prima di arrivare ad uno schema di monetizzazione che ti porta ad un punto nel quale puoi essere giudicato in base al reddito. Dobbiamo pensare che non esista nessun tipo di magia in stile AdWords. Vorrei che rimanessimo molto, molto pazienti e che facessimo la cosa giusta.

Dall'altra parte, possiamo fare un po' di calcoli e ottenere una valutazione fino a 4 miliardi di dollari, mettendo 50 milioni di dollari sul bilancio. Non mi trovo molto a mio agio ad entrare nel prossimo anno con solo 13 mesi di contanti e la necessità di generare reddito per continuare ad operare. Secondo me questa è la soluzione migliore e più responsabile.

So che stai uscendo da una raccolta di fondi emotivamente pesante, ma dovremmo concentrarci su ciò che è meglio per l'azienda. Io dico di puntare fino al termine del 2015 e non oltre e senza over-capitalizzare, ma occhio a non puntarti una pistola alla testa nel 2014, quando siete in procinto di lanciare una suite di nuovi prodotti ed esperimenti di monetizzazione.

2 – Assunzioni. Se volgiamo provarci e costruire la grande azienda che vuoi creare, avremo bisogno di accelerare le assunzioni del team di manager. I ragazzi di IVP mi hanno detto che ti hanno introdotto Zander come potenziale COO. Penso a lui più come ad uno sviluppatore, ma è un buon componente ed è molto intelligente. Daversa è ancora nella lista per il COO? Dovremmo riprendere anche la ricerca di un GC. Abbiamo scartato alcune buone opzioni e non vorrei che stessimo cercando un unicorno. Se stiamo pensando di generare reddito nel 2014, abbiamo davvero bisogno di un CFO o almeno di un vicepresidente delle finanze. Parliamone.

3 – Facebook. Confidenzialmente, Zuckerberg ha contattato Choler – investitore di Snapchat e impiegato di Facebook – in seguito al teak sull’acquisizione. Era deluso dal fatto che l’accordo non sia riuscito, ma crede che voi abbiate diffuso la notizia per ottenere una spinta nei finanziamenti. Cohler gli ha risposto dicendogli che anche Facebook avrebbe potuto divulgarla per mettere pressione a Snapchat e che il responsabile potrebbe essere un terzo elemento. Il mio consiglio è quello di chiamare Zuckerberg e scusarti per il leak (anche se non è colpa tua) negando ogni colpa. So che non hai interesse nel venderti a Facebook, ma è meglio mantenere buoni rapporti con il nemico :)

4 – Vendite. Ho finalmente parlato a Jeremy ieri sera. Ha chiarito la sua posizione sulla vendita. Ha detto che è un venditore se tu sei un venditore, se hai qualche ingresso secondario vuole vendere in proporzione.

5 – Meeting. Lo avrai già fatto, ma dovresti raccogliere tutto il tuo staff e spiegargli cosa sta succedendo. Beh, magari non tutto, ma questi sono momenti chiave per comunicare. Stanno leggendo tutto sui giornali e si staranno chiedendo cosa sta succedendo. È normale. È una buona opportunità per ricordare a tutti che state costruendo una grande azienda insieme.

Ad ogni modo, volevo dirti tutto questo perché probabilmente non avremo modo di parlarci fino alla prossima settimana. Scusa per la lunga email.

– Mitch

La risposta di Evan Spiegel

1. Capisco perfettamente la tua prospettiva. detto questo, preferirei tenere la valutazione dell'azienda a circa 800 milioni visto il potenziale periodo turbolento del mercato. Abbiamo un periodo operativo di 13 mesi e con un semplice schema di monetizzazione potremo aumentarlo facilmente. Non penso che monetizzare il business non ci permetterà di ottenere una valutazione più alta, Facebook ha cominciato a monetizzare da subito e non ha avuto problemi ad ottenere subito alte valutazioni. Se non altro, dobbiamo monetizzare per poter creare influenza per i futuri investitori. Nelle prossime due settimane voglio concentrarmi sulla monetizzazione del prodotto piuttosto che su un finanziamento. È quasi pronto ed è davvero incredibile. Se abbiamo un business sostenibile per i prossimi 2/3 anni saremo in una posizione molto più forte. Hai visto i dati, abbiamo un alto engagement e una grande crescita davanti a noi. Monetizzare il business crea un contenitore più resistente per il nostro prodotto. Penso che la cosa più importante che voglio dirti è che non si tratta di una scelta emotiva né legata al "provare" qualcosa: questo business ha bisogno di generare soldi. L'argomentazione del "cresciamo ora, monetizziamo dopo" non ha senso perché abbiamo raggiunto livelli di crescita anormali e la monetizzazione sarebbe solo valore aggiunto.

2. Sono completamente d'accordo. Non sono interessato in Zander. Sto lavorando con Diversa per i ruoli di CAO/COO e mi incontrerò con altri candidati durante la settimana. Ti farò sapere come andranno. Per quanto riguarda il GC, ho già il mio candidato perfetto e penso di poterlo assumere. Lo chiamerò oggi per parlargliene, ma non mi sento a mio agio ad includerlo nel team fino a quando non genereremo reddito. Avremo modo di attirare migliori candidati se gli mostriamo un percorso verso guadagni reali. Sto per spostare Philippe alle operazioni interne (di questo possiamo parlarne al telefono, per favore non parlarne con lui perché non gli ho ancora detto nulla), penso sia in grado di monitorare il flusso di cassa mentre cerchiamo un CFO o VP delle finanze.

3. Ci siamo scritti la scorsa settimana, lo chiamerò oggi.

4. Ho parlato a David questa mattina, dice che Jeremy contatterà Tencent nel corso della settimana. David pensa che l'accordo si possa concludere. Come dicevo, non mi importa ma dovremo probabilmente offrirlo agli azionisti per evitare potenziali cause legali.

5. È successo alle 10 questa mattina.

Solo una nota: la mia idea sul mercato è la seguente

Fed – Federal Reserve – ha creato delle condizioni di mercato anormali stampando soldi e mantenendo tassi d'interesse bassi. Gli investitori stanno cercando la crescita ovunque e le compagnie tecnologiche rappresentano dei buoni bersagli. Questo significa che i principali investitori che puntano alla valutazione hanno lasciato il mercato e il rimanente incremento del 5-10% sarà guidato da investitori impulsivi. Facebook ha continuato ad operare nel mercato nonostante il declino nell'engagement degli utenti e un dietrofront delle pubblicità, dovuto soprattutto alle scarse performance degli annunci su mobile. Questa è una grande bandiera rossa perché indica che i soldi non si sono ancora mossi verso la piattaforma mobile di Facebook e la crescita di reddito nel settore mobile è stata guidata dalle compagnie tecnologiche. L'apporto di capitale di rischio viene speso sull'acquisizione di utenti senza conoscere il valore dei consumatori: la ricetta di un disastro. Questo giustifica l'investimento dei capitali nei prodotti tecnologici basati su grandi compagnie  (per esempio "Se questa azienda attira il 5% degli utenti di Facebook, sarà gigantesca"). Quando il mercato per le azioni tecnologiche si calmerà, la capitalizzazione di Facebook crollerà, gli accessi ai capitali da parte di aziende non provate sarà impossibile e gli annunci creati per acquisire gli utenti caleranno rapidamente, creando problemi a Facebook e abbassando il valore delle azioni.

Detto questo, ci troviamo ancora all'alba del mercato delle applicazioni mobile. Ricordo di essere cresciuto sperando di far parte della rivoluzione PC e mi sento molto fortunato di avere l'opportunità di guardare gli smartphone decollare. Snapchat è diventato uno dei cinque brand principali nel settore mobile insieme a Facebook, Twitter, YouTube e Instagram.

Per capitalizzare nei prossimi tre anni è imperativo diventare un'azienda in grado di creare reddito. Questo ci consentirà di attirare i talenti migliori e prosperare nonostante l'estremo esame sui social media tradizionali che hanno fallito nei loro sogni di monetizzazione. Il team sta lavorando duramente per ottenere entrate e innovare il nostro prodotto, abbiamo una solida scaletta per i prossimi 3 anni.

Strategicamente per noi è importante mantenere le aspettative basse e capire che Snapchat potrebbe essere valutata in base al reddito e che 800 milioni di dollari per un'azienda di appena due anni sono molti e più che sufficienti per crescere. Con 13-15 mesi di operatività estensibili con minime attività di generazione di reddito penso che potremo catturare il mercato della comunicazione mobile.

Mi trovo completamente in disaccordo con l'idea che il mercato mobile sarà sempre frammentato, siamo l'unico servizio di messaggistica istantanea differenziato negli Stati Uniti e continueremo ad offrire un'esperienza unica e innovativa. Snapchat non è valido sul lungo termine perché è utilizzato dai giovani o perché è una minaccia per Facebook. È valido perché ha fondamentalmente cambiato la natura della comunicazione digitale in meno di due anni e continuerà a farlo per tutto il resto della vita dell'azienda (possa essere lunga e prosperosa).

La nostra attenzione nell'immediato è rivolta alla generazione di reddito, crescita e sviluppo del prodotto.

Attacco hacker a Sony, il CEO di Snapchat critica la pubblicazione delle mail: "Mi sento violato"
Attacco hacker a Sony, il CEO di Snapchat critica la pubblicazione delle mail: "Mi sento violato"
Snapchat, Facebook avrebbe offerto più di 3 miliardi di dollari per acquisire la start-up
Snapchat, Facebook avrebbe offerto più di 3 miliardi di dollari per acquisire la start-up
Snapchat, in arrivo la pubblicità per generare introiti
Snapchat, in arrivo la pubblicità per generare introiti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni