4.754 CONDIVISIONI
21 Luglio 2020
17:00

Gaming: a luglio le linee diventano roventi

Per tutto il mese di luglio si tiene la prima Open Fiber Cup, una delle più importanti competizioni online cross-platform mai realizzate su Fortnite che vede la partecipazione di nomi amatissimi, tra cui il gamer Teknoyd, noto presso la community di YouTube. Diversi i tornei in modalità Solo, da giocare il venerdì sera per un montepremi importante. Cosa fare? Controlla la velocità della rete, iscriviti e poi spacca.
Immagine
A cura di Ciaopeople Studios
4.754 CONDIVISIONI

Luglio sarà un mese caldissimo, anche per il gaming. L’evento clou è rappresentato dalla prima edizione dell’Open Fiber Cup, che per cinque settimane dal 3 luglio vede numerosi volti del mondo del gaming sfidarsi a “Fortnite” – fenomeno mondiale della casa Epic Games, nonché uno dei titoli più giocati degli ultimi anni.

“Fortnite”: cinquemila euro di montepremi

L’Open Fiber Cup si giocherà in modalità cross-platform e la tipologia di gioco prescelta per tutti e 5 i tornei singoli sarà la Solo. A infondere pathos alle sfide, due tra i caster di riferimento del panorama “Fortnite”, Teknoyd e Pivato – che diletteranno tutti con le loro telecronache. Tutti i maggiori di 16 anni potranno iscriversi tramite la piattaforma ESL al link dedicato per contendersi un montepremi di 5.000 euro. “Ogni partita di “Fortnite” è un’avventura virtuale – ci spiega Teknoyd – differente dall’altra. Quando sei in gioco non ti puoi fidare di nessuno: è come Jumanji, dove un gruppo di ragazzi, amici e non, si ritrovano catapultati in un mondo virtuale “ostile”. Ecco, “Fortnite” è la stessa cosa… con l’unica differenza che i nemici ostili sono altri giocatori come te, perciò per forza di cose devi collaborare con il tuo team per vincere!”

Velocità e connessione

“Se si parla di connessione – continua Teknoyd –, è sempre meglio averla non veloce, ma super veloce. Se invece si parla di giochi come “Fortnite”, la velocità è tutto! Più saremo veloci ad attaccare e difendere, più imprevedibili appariremo agli occhi del nostro avversario”. Per scegliere la connessione Internet ideale per un gamer il fattore più importante è il ping: più è basso e più rapidamente i “riflessi virtuali” di chi gioca saranno letti dal server. Ecco spiegato il motivo per cui Open Fiber, azienda leader nel campo delle infrastrutture di rete in fibra ottica, ha segnato il suo ingresso nel mondo degli eSports – promuovendo così in maniera divertente ed efficace i propri punti di forza. La fibra ottica, infatti, è essenziale per un gamer: “Basta conoscere la mole di dati richiesti per scaricare/aggiornare un gioco – continua Teknoyd –, a volte si parla di centinaia di Giga, e se la connessione è troppo lenta si potrebbe rischiare di non fare in tempo a scaricare un aggiornamento che già ne uscirà un altro. Appena sono passato alla fibra ottica, la prima cosa che ho notato è la velocità di scaricamento dei giochi e degli aggiornamenti che avveniva, quasi per miracolo, in pochi minuti rispetto alle ore della vecchia connessione; la seconda è la velocità con cui caricavo un video in rete, che è diminuita di 10 volte”.

Numeri da capogiro

Oltre a una rete in fibra super veloce, servono anche player con infrastrutture al top che garantiscano velocità di connessioni reali e non nominali – perché il gaming online macina numeri davvero incredibili. In termini di fatturato, stiamo parlando di quattro volte quelli dei box office cinematografici e tre volte quelli dell’industria musicale. Il gaming rappresenta oggi il 15% di tutto il traffico.

Allora iscriviti, divertiti e verifica qui se la banda ultralarga di Open Fiber raggiunge anche la tua abitazione.

Questo è un contenuto pubblicitario a cura di Ciaopeople Studios, realizzato in linea con le necessità del brand
4.754 CONDIVISIONI
 
Banda ultralarga, focus sul mega-progetto per rinnovare l’Italia
Banda ultralarga, focus sul mega-progetto per rinnovare l’Italia
Per ripartire ci vuole… fibra pura
Per ripartire ci vuole… fibra pura
Il mare, un terrazzo e un computer: ecco il lavoro agile 3.0
Il mare, un terrazzo e un computer: ecco il lavoro agile 3.0
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni