iPhone 11 Dual SIM Italia

Qualcomm, Samsung, e Huawei negli ultimi tempi hanno fatto passi da gigante con i propri processori, ma chiunque sia alla ricerca dello smartphone più potente del mercato, probabilmente non dovrebbe acquistare un dispositivo animato da Android. Perché nonostante la data di vendita degli iPhone 11 sia fissata per il prossimo venerdì 20 settembre 2019, come ogni anno sono sono trapelati alcuni benchmark eseguiti sui nuovi arrivati in casa Apple che, come ogni anno, continuano a decretare la nuova generazione del SoC di Cupertino come il processore più veloce e potente di tutti: a quanto pare, l'Apple A13 Bionic riesce a surclassare anche il più potente chip di Qualcomm, lo Snapdragon 855+.

Gli iPhone 11 sono gli smartphone più potenti del mercato

E così, dopo i primi test trapelati ben prima della presentazione ufficiale dei nuovi arrivati in casa Apple, in rete continuano ad altri benchmark, eseguiti probabilmente con gli iPhone 11 che il colosso di Cupertino ha lasciato in prova ai giornalisti presenti all'evento. Questa volta però, i risultati sono stati paragonati ad alcuni degli smartphone Android più potenti del mercato, con risultati eclatanti (almeno in termini di potenza di calcolo).

Nei test single core il nuovo Apple A13 Bionic ha ottenuto ben 5.477 punti, distanziando di circa 1.000 punti le prestazioni a core singolo ottenute con l'Exynos 9825 dei Samsung Galaxy S10 e Samsung Galaxy Note. E la situazione non cambia nei test multi core, dove con un punteggio di 13.834 punti, lo smartphone di Apple ha superato i dispositivi di Samsung di oltre 3.000 punti.

Stesso discorso paragonando le prestazioni degli iPhone 11 con quelle del P30 Pro di Huawei (animato dal SoC Kirin 980) che con 3.289 punti in single core e 9.817 punti in multi core è risultato decisamente più lento dei dispositivi di Cupertino.

Insomma, almeno per il momento non sembra esserci alcun dubbio: gli iPhone 11 sono gli smartphone più veloci del mercato. E considerando i risultati ottenuti con GeekBench (l'applicazione con la quale sono stati eseguiti i test), i dispositivi di Cupertino potrebbero mantenere saldo il primato per molto, molto tempo.