Meltdown e Spectre sono due nomi che il settore tecnologico ricorderà a lungo. Le falle nella sicurezza dei processori Intel – e, nel caso di Spectre, anche ARM e AMD – hanno costretto l'intera industria ad approntare aggiornamenti di sicurezza per mettere al sicuro la quasi totalità di dispositivi prodotti nel corso degli ultimi 20 anni e che, a causa di questi due bug, potevano essere colpiti dagli hacker. Anche Apple, con l'aggiornamento di iOS 11.2.2, è corsa ai ripari con una patch che va a correggere le problematiche causate da Spectre. Un update necessario, ma che vista la complessità dei problemi può andare a colpire le prestazioni dei dispositivi. Come si comportano quindi gli iPhone prima e dopo l'aggiornamento?

Abbiamo messo alla prova l'ultimo iPhone X per capire se iOS 11.2.2 va effettivamente ad impattare sulle performance dello smartphone. Per farlo abbiamo utilizzato una procedura piuttosto semplice: sfruttando l'applicazione di benchmark Geekbench, abbiamo avviato un'analisi subito prima dell'aggiornamento e una subito dopo. In entrambi i casi il telefono era pulito, appena riavviato e senza applicazioni in background. Dopo qualche minuto, l'app restituisce i punteggi relativi alle performance del processore, che proprio a causa della patch per Spectre potrebbe subire una diminuzione.

Il processore integrato all'interno dell'iPhone X è l'A11 Bionic, il più avanzato finora realizzato dalla mela. Prima dell'aggiornamento di sicurezza il punteggio registrato dal singolo core è stato di 4.248, mentre il multi-core ha totalizzato un punteggio di 10.359. In seguito all'update, invece, il singolo core ha totalizzato un punteggio di 4.230, mentre quello multi-core è sceso a 10.012. Qui è possibile vedere i dati relativi al primo benchmark, mentre qui si trovano quelli relativi al secondo. Dati in calo, ma non così tanto da pensare ad una reale diminuzione dovuta alla correzione della falla Spectre. Anche perché attendendo mezz'ora dall'update, se si riavvia il benchmark si ottengono risultati pienamente in linea con la situazione pre-aggiornamento: single core da 4.214 e multi-core da 10.353. L'iPhone X – e presumibilmente tutti gli ultimi modelli di iPhone – non sembrano quindi subire un calo di performance significativo dall'aggiornamento ad iOS 11.2.2. Non per tutti gli iPhone, però, potrebbe essere lo stesso.

Il sito Melv1n ha infatti analizzato l'impatto dell'aggiornamento su un iPhone 6, scoprendo che l'update porta con sé una grande diminuzione delle prestazioni. Si passa da 1.5561 a 924 punti nel single core e da 2.665 a 1.616 punti nel multi-core, con una diminuzione rispettivamente del 41 e 39 percento. Attenzione però, perché nel caso dell'iPhone 6 a mettersi di mezzo è anche la questione del processore rallentato da Apple per proteggere il dispositivo a causa del naturale deterioramento della batteria e che ha fatto piovere sull'azienda di Cupertino una grande ondata di polemiche. La diminuzione delle performance, quindi, può essere dovuta anche e soprattutto a quel fattore.