Opinioni
19 Dicembre 2016
18:40

Mark Zuckerberg ha creato Jarvis, l’intelligenza artificiale di Iron Man

Lo ha annunciato sul suo profilo ufficiale, specificando di aver quasi concluso il progetto di creazione di un’intelligenza artificiale annunciato all’inizio dello scorso anno.
A cura di Marco Paretti

Mark Zuckerberg, fondatore e CEO di Facebook, ha realizzato Jarvis, l'intelligenza artificiale di Iron Man. Lo ha annunciato sul suo profilo ufficiale, specificando di aver quasi concluso il progetto di creazione di un'intelligenza artificiale annunciato all'inizio dello scorso anno. L'IA, ormai allo stadio finale di sviluppo, è stata rinominata come quella presente nei fumetti e film di Iron Man: Jarvis. Non è la prima volta che Zuckerberg omaggia il popolare personaggio Marvel: pochi mesi fa aveva addirittura pubblicato un video in cui indossava virtualmente la maschera del supereroe

“La mia sfida personale per il 2016 è stata quella di costruire un semplice prototipo di intelligenza artificiale per gestire la mia casa, come Jarvis in Iron Man" ha scritto Zuckerberg sul suo profilo ufficiale. "Il mio obiettivo era quello di imparare di più sullo stato dell’intelligenza artificiale: quali sono gli aspetti di questa disciplina in cui siamo più avanti rispetto a quanto si creda, quali sono quelli in cui abbiamo invece ancora molta strada da fare e così via. Inoltre, queste sfide mi portano sempre a imparare di più di quanto mi aspetti e la sfida di quest’anno mi ha permesso di rendermi conto maggiormente di tutta la tecnologia interna che gli ingegneri di Facebook utilizzano, oltre a darmi una visione completa della domotica".

Per il momento, spiega il CEO, è stato costruito un semplice prototipo di intelligenza artificiale con cui può parlare al telefono o tramite computer e che è in grado di controllare vari aspetti della casa, tra cui le luci, la temperatura, gli elettrodomestici, la musica e i dispositivi di sicurezza. "Può anche divertire Max" scherza, riferendosi alla figlia. Il prototipo utilizza diverse tecniche di intelligenza artificiale, tra cui l'elaborazione del linguaggio naturale, il riconoscimento vocale, il riconoscimento facciale e apprendimento per rinforzo. È stato scritto in Python, PHP e Objective C. "Non vedo l'ora di svelarvi quale sarà la mia sfida per il 2017" conclude Zuckerberg.

La risposta di Mark Zuckerberg all'elezione di Trump
La risposta di Mark Zuckerberg all'elezione di Trump
Facebook, Mark Zuckerberg non è ateo: "La religione è molto importante"
Facebook, Mark Zuckerberg non è ateo: "La religione è molto importante"
L’intelligenza artificiale di Facebook potrà predire il futuro
L’intelligenza artificiale di Facebook potrà predire il futuro
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni