Direttamente dal MineCon 2019, arrivano notizie su uno dei giochi per smartphone più attesi del momento e già soprannominato da molti come il nuovo diretto concorrente di PokémonGo. Minecraft Earth, l'ultima novità dell'universo di Mojang, ha finalmente una data di lancio ma solo in alcuni mercati emergenti: arriverà entro ottobre 2019.

L'accesso anticipato di Minecraft Earth

Prima di essere distribuito in tutto il mondo, Minecraft Earth sarà lanciato con una sorta di soft launch ed un accesso anticipato solo in alcuni mercati minori, in cui l'utenza non è eccessiva, e con una versione piuttosto diversa da quella definitiva. Le funzioni attive saranno infatti molto limitate e bisognerà aspettare degli aggiornamenti per vedere aggiunte, una ad una, quelle mancanti.

Nella versione che verrà lanciata ad ottobre, che non si potrà utilizzare in Italia e che richiederà delle pre-registrazioni per l'accesso anticipato, sarà presente la modalità Adventure, ossia una componente di gioco che permetterà ai giocatori di esplorare le ambientazioni e di eseguire delle sfide nelle quali dovranno portare a termine una serie di obiettivi.

In Italia e negli altri mercati più importanti, la data di rilascio di Minecraft Earth è attesa entro il periodo natalizio, almeno per quanto riguarda la versione early access, e gli sviluppatori del gioco hanno già anticipato che i primi aggiornamenti, con i quali verranno introdotti nuovi contenuti, dovrebbero essere rilasciati entro la primavera del 2020.

Cos'è Minecraft Earth

Minecraft Earth è la prima versione del famosissimo gioco che sfrutta la realtà aumentata, dopo il suggestivo ma mai reso disponibile esperimento mostrato anni fa sul visore Hololens. E proprio come avviene in Pokémon Go o in Harry Potter: Wizards Unite nel gioco verranno utilizzate come sfondo le ambientazioni fornite dal mondo reale, con una peculiarità molto interessante: le mappe e le costruzioni create nel mondo virtuale resteranno posizionate all'interno di quello reale, in modo che tutti i giocatori possano visitarle, ma solo recandosi fisicamente nel luogo dove sono state create dal giocatore che le ha costruite.

Ma, a differenza di quanto accade con il titolo di Niantic però, in Minecraft Earth si potrà scegliere di mettersi alla ricerca di creature e avventure, distribuite in tutto il mondo virtuale generato dagli sviluppatori, oppure di partecipare in prima persona alla creazione dello scenario di gioco. In questa modalità non si parla di elementi predeterminati e posizionati approssimativamente in alcuni luoghi fisici da un algoritmo, ma di monumenti, case, giardini e bizzarrie digitali che chiunque partecipi all'esperienza può posizionare ovunque e mettere a disposizione degli altri giocatori che si trovano in zona.