Opinioni
3 Dicembre 2021
12:14

Perché il design di Spotify Wrapped ti sembra strano

L’edizione 2021 dello Spotify Wrapped ha fatto nascere una piccola polemica sul design delle schede che lo compongono. Ecco il perché di questo stile e a cosa si ispira.
A cura di Marco Paretti

Anche quest’anno è arrivato lo Spotify Wrapped, l'iniziativa ricorrente della piattaforma musicale che riporta un po' di curiosità, dati e la lista delle cose che abbiamo ascoltato di più durante l’anno. Questa volta, però, la pubblicazione ha fatto nascere una piccola polemica sul design delle "storie" che compongono l'edizione 2021: secondo qualcuno, lo stile di alcuni elementi grafici è poco leggibile e caotico. Già, perché il design delle schede che compongono questo wrapped è… strano, per lo meno per qualche utente. Ma cosa c'è dietro a questa scelta stilistica?

A un grande numero di utenti alcune schede sono sembrate caotiche, in particolare quella dei generi più ascoltati che riporta barre colorate all'interno delle quali è presente del testo che, soprattutto verso la parte bassa della classifica, risulta molto schiacciato e poco leggibile. Ed è vero: guardi questo font, queste spaziature e queste dimensioni e pensi: ma perché? In realtà però un senso dietro a questa scelta c’è.

Partiamo dal presupposto che generalmente pensiamo alla tipografia come un qualcosa che va letto e compreso, un elemento grafico che deve darci un'idea chiara e immediata di ciò che vuole comunicare e che deve essere il più leggibile possibile. Non è sempre così, perché possiamo parlare di tipografia anche in relazione a un sentimento che può generare o banalmente all’aspetto visivo: le lettere possono diventare parte dell'immagine non in quanto testo ma come elemento grafico. Pensiamo al Brutalismo nella grafica (sì, non c'è solo quello architettonico): spesso le immagini sono "confusionarie" e caratterizzate da texture, testi in parte coperti e stretchati e un collage di immagini e colori che spesso può dare una sensazione di eccesso. In breve, lo stesso mood del design di Spotify.

È uno stile che fondamentalmente rompe ogni regola che ogni lezione base di design ti dà, ma per questo va letto in maniera differente. Non dobbiamo provare a leggere il testo presente in questa schermata, ma comprendere che quella scritta è lì in veste di elemento grafico. Per questo la chiave di lettura di questa schermata non è la comprensione del testo ma l’idea alla base di un'immagine che richiama un grafico (come quelli di un PowerPoint) e la texture data dalle scritte. Perché per leggere i testi (e quindi i generi musicali) ci sono le scritte laterali molto più chiare.

Detto questo, la scelta di Spotify ha senso? Qui subentra il parere personale, ma la risposta a mio avviso è nì. Wrapped è un contenuto pensato per la massa, non è un festival d’avanguardia per una nicchia di appassionati. In questo caso il risultato è un po' un paradosso: è come indossare un abito del Met Gala al centro commerciale. Però ne stiamo parlando, forse più delle edizioni degli anni precedenti. E quindi, come dice il saggio: non importa che se ne parli bene o male l’importante è che se ne parli.

Giornalista dal 2002 specializzato in nuove tecnologie, intrattenimento digitale e social media, con esperienze nella cronaca, nella produzione cinematografica e nella conduzione radiofonica. Caposervizio Innovazione di Fanpage.it.
Spotify Wrapped 2021 è disponibile: ecco come scoprire la musica che hai ascoltato di più
Spotify Wrapped 2021 è disponibile: ecco come scoprire la musica che hai ascoltato di più
Su Spotify gli album non hanno più la riproduzione casuale perché lo ha chiesto Adele
Su Spotify gli album non hanno più la riproduzione casuale perché lo ha chiesto Adele
Lo yacht che sembra una lama che fende le onde
Lo yacht che sembra una lama che fende le onde
5.609 di Stile e trend
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni