Il fenomeno degli esport ha ormai reso chiara una cosa: giocare ai videogiochi a livello competitivo può fruttare uno "stipendio" niente male. Già da diversi anni, tra sponsorizzazioni e premi, i giocatori professionisti dei primi tornei di esport, le competizioni che hanno appunto i videogiochi come elemento principale, hanno accumulato delle cifre che farebbero impallidire anche gli sportivi più blasonati appartenenti agli sport più tradizionali. Ma quanto guadagna uno di questi professionisti? Il sito EsportsEarnings ha provato a svelare questi dati, indicando le cifre che girano attorno al titolo più chiacchierato del momento: Fortnite.

In cima alla lista dei giocatori più ricchi troviamo Timothy Milles, conosciuto con lo pseudonimo di Bizzle: negli ultimi mesi ha accumulato una cifra pari a 322.000 dollari vincendo alle competizioni di Fortnite. Subito dietro di lui si trovano Jake "Poach" Brumleve con 317.000 dollari e Austin "Morgausse" Etue con 250.000 dollari. Non male considerando che Fortnite è diventato rilevante solamente nell'ultimo anno. Nella lista dei giocatori più ricchi di Fortnite i primi 10 sono americani, con l'unica eccezione di un giocatore olandese alla nona posizione, Dmitri "Mitr0" Van de Vrie.

Nella top 100 dei giocatori più redditizi di Fortnite si trovano anche due italiani: Oblivion al 67esimo posto con vincite totali pari a 36.000 dollari e Giorgio "Pow3r" Calandrelli con 34.000 dollari. Per quanto riguarda la lista di paesi i cui giocatori hanno guadagnato di più, la top 3 è composta da Stati Uniti, Francia e Canada, mentre l'Italia deve accontentarsi di un comunque onesto 17esimo posto: il totale delle vincite è pari a 98.000 dollari. Va peraltro sottolineato che il sito EsportsEarning tiene traccia solamente delle vincite dei tornei e non, per esempio, delle sponsorizzazioni, che comunque costituiscono un'importante fonte di reddito per un giocatore professionista.

Questo crea una sostanziale differenza tra i giocatori professionisti di tornei e gli streamer più famosi, cioè quei giocatori che trasmettono in diretta le proprie partite. Tra questi il più famoso è di certo Tyler "Ninja" Blevins, la cui situazione peraltro ben sottolinea questa differenza: dai tornei ha guadagnato "solo" 122.000 dollari, ma tra collaborazioni e sponsorizzazioni ha ammassato circa 5 milioni di dollari. Fortnite, infine, non è il titolo più ricco: il primo posto va a Dota 2, che negli anni ha ammassato 170 milioni di dollari in premi, mentre Fortnite si ferma solo a 11 milioni. Ma il suo fenomeno è nato molto più tardi.