17 Gennaio 2011
07:30

The Daily: prime immagini e ultime notizie sul quotidiano per iPad

Cresce l’attesa per il lancio di The Daily, il quotidiano a pagamento per iPad, e già si comincia a speculare a proposito di un suo possibile fallimento.
A cura di Anna Coluccino

Se è vero che Rupert Murdoch freme all'idea di cominciare a far fruttare il suo investimento di 30 milioni di dollari nel quotidiano per iPad, The Daily, sembra proprio che Steve Jobs, al contrario, non abbia nessuna fretta e, anzi, dai primi rumors pare avere la ferma intenzione di prendersela comoda, tanto che il chiacchierato lancio di The Daily per il 19 gennaio potrebbe essere addirittura rimandato di qualche settimana. Sebbene la data di rilascio non sia ancora ufficialmente slittata, è anche vero che non arriva nessuna conferma da parte di Apple e News Corp circa la presentazione del 19 gennaio presso il Museum of Modern Art di San Francisco.

Qualcuno comincia ad azzardare l'ipotesi che l'azienda di Cupertino nutra non pochi dubbi in merito alla possibilità di convincere i possessori dell'iPad a comprare un quotidiano quando hanno a disposizione, gratuitamente, l'intera rete per informarsi. O almeno questa è l'opinione di due eminenti commentatori di TechCrunch. Se fosse davvero così, Rupert Murdoch andrebbe incontro all'ennesimo fallimento multimediale e, dopo il collasso di MySpace, questa potrebbe essere la definitiva dimostrazione della sostanziale incompetenza della News Corp in fatto di new media. Eppure, al momento, un'ipotesi del genere appare quantomai azzardata. E', infatti, inverosimile immaginare che Jobs non abbia valutato l'appeal che la nuova creazione avrebbe potuto suscitare sui clienti Apple e, di certo, avrà in serbo qualche piccola features capace di stuzzicare il desiderio dei fan della Mela. La vera domanda è: basterà qualche funzioncina semi cool a convincere gli ipaddati a pagare per qualcosa che possono avere gratis?

Il target di The Daily è molto specifico, parliamo di giovani tecnologizzati under-40, e non è detto che il quotidiano non riesca a proporsi come alternativa al cartaceo, contribuendo ad ammazzarlo del tutto. Andando cioè a prendere il posto del New York Times, dell'Usa Today e di tutti gli altri giornali che ancora possono contare su un decente numero di copie vendute. Ma la scommessa è di quelle davvero dure da vincere, specie se si pensa che la maggior passione dei lettori statunitensi sono la cronaca e la politica interna: come faranno l'ultra repubblicano Murdoch e l'ultra democratico Jobs a trovare un accordo sulla linea editoriale?

Intanto, le uniche immagini di The Daily disponibili in anteprima ritraggono a tutto schermo headlines riguardanti Oprah e Brett Favre (il quarterback dei Minnesota Vikings). Il che significa che lo stile dei contenuti e le eventuali features del quotidiano per iPad non sono in alcun modo indagabili, anche perché Murdoch ha imposto un accordo di riservatezza a tutto coloro che, nel corso del CES 2011, sono stati ammessi alla visione in anteprima del giornale. Insomma, al momento non resta che aspettare di vedere se il modello di micro-contribuzione tanto amato dalla strana coppia Jobs/Murdoch avrà successo o decreterà la morte, definitiva, del concetto di "notizie a pagamento".

The Daily: il quotidiano per iPad di Jobs e Murdoch è arrivato
The Daily: il quotidiano per iPad di Jobs e Murdoch è arrivato
The Daily: il quotidiano per iPad sarà svelato il 19 gennaio
The Daily: il quotidiano per iPad sarà svelato il 19 gennaio
The Daily pronto al lancio: il 2 febbraio l’iPad avrà il suo quotidiano
The Daily pronto al lancio: il 2 febbraio l’iPad avrà il suo quotidiano
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni