Opinioni
Clubhouse, il social dell'audio
18 Febbraio 2021
11:51

A Clubhouse servono i tiktoker (che ora si sono inventati il “Verificato Ciuchino”)

Dalla spunta blu inventata ai format di intrattenimento, i tiktoker italiani stanno riversando su Clubhouse una serie di idee creative che per la nuova piattaforma si riveleranno essenziali quando arriverà il pubblico vero, ancora escluso dal sistema a inviti. Perché se da un lato le discussioni su marketing e influencer hanno intasato il social, dall’altro c’è uno spazio enorme per proposte accattivanti che solo i tiktoker, pare, sanno proporre.
A cura di Marco Paretti
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Clubhouse, il social dell'audio

È partito da una stanza di Clubhouse ed è arrivato fino a Cecilia Cantarano, una delle tiktoker più seguite che, inevitabilmente, anche nel nuovo social basato sull'audio ha raccolto un grande seguito. È il "Verificato Ciuchino", una versione della classica spunta blu che su Clubhouse ancora non esiste. Così gli utenti italiani si sono inventati una variante tutta loro per identificarsi all'interno del social. Ma anche e soprattutto per differenziarsi da un'utenza che ancora oggi non fa che parlare di Clubhouse su Clubhouse o di argomenti molto verticali come marketing, influencer marketing e business. La "Ciuchino Gang", così si fanno chiamare questi utenti, prova invece a portare contenuti d'intrattenimento che si riveleranno fondamentali quando l'app aprirà a un bacino d'utenza più ampio.

La scelta del particolare simbolo del verificato è nata quasi per caso da un gruppo di utenti italiani che hanno deciso di unire la spunta blu (ormai elemento distintivo della maggior parte dei social network) con l'immagine di Ciuchino, il personaggio del film Shrek che da anni rappresenta una fonte inesauribile di meme. Così è nato il verificato ciuchino, un'operazione dal basso che in pochi giorni ha conquistato molti utenti tra cui Cecilia Cantarano, che da ieri ha applicato il simbolo alla sua immagine del profilo. Ovviamente si tratta di un'operazione indipendente dalla piattaforma: Clubhouse non ha ancora nessun sistema di verifica, quindi gli utenti italiani stanno semplicemente applicando un logo alla loro immagine del profilo.

La stanza a tema Uomini e Donne e lo Sleepover Club
La stanza a tema Uomini e Donne e lo Sleepover Club

Ancora più interessante è però l'approccio della Ciuchino Gang alla piattaforma, che in questo momento (e nel prossimo futuro) ha bisogno di contenuti d'intrattenimento che possano controbilanciare i discorsi prettamente legati a marketing e social network. E allora ecco che nascono giochi ("Hai un minuto per…" dove agli utenti viene chiesto di riuscire a fare qualcosa in 60 secondi), show televisivi (la riproposizione di Uomini e Donne con tronisti e troniste) e lo "Sleepover club", una stanza in cui gli utenti si ritrovano per dormire insieme cambiando le immagini del profilo con fotografie di loro a letto. Tutte iniziative che da un lato rappresentano una ventata di freschezza per il social e dall'altro sottolineano la necessità di socialità che quest'anno ci ha tolto.

L'origine di questo trend è però un altro elemento fondamentale: i membri di questo gruppo sono quasi tutti tiktoker. È un dettaglio solo apparentemente insignificante, perché Clubhouse è il primo social realmente rilevante nato dopo l'esplosione di TikTok. Questo significa che è una piattaforma che vive anche di personaggi divenuti popolari sull'app cinese e che sulle nuove piattaforme hanno la possibilità (per il seguito e per l'apertura mentale) di creare qualcosa di realmente dirompente. Prodotti figli, peraltro, di un multiverso di culture e vite estremamente differenti: dagli attori ai mentalisti, dai doppiatori ai fotografi, passando per comici, modelle e giornalisti. Una pletora di menti creative che a Clubhouse servirà come il pane quando si aprirà a un pubblico più ampio. Che potrebbe essere più interessato a contenuti di intrattenimento di questo tipo piuttosto che discorsi asettici sul marketing.

27 contenuti su questa storia
In vendita i numeri degli utenti Clubhouse e dei loro contatti: 3,8 miliardi le potenziali vittime
In vendita i numeri degli utenti Clubhouse e dei loro contatti: 3,8 miliardi le potenziali vittime
Clubhouse è arrivato sui telefoni Android. Ecco chi può già avere l'app
Clubhouse è arrivato sui telefoni Android. Ecco chi può già avere l'app
Clubhouse per Android è quasi pronto: c'è già la versione preliminare
Clubhouse per Android è quasi pronto: c'è già la versione preliminare
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni