1.168 CONDIVISIONI
9 Marzo 2015
19:39

Apple Watch: tutti i dettagli, i prezzi e la data di vendita (non) in Italia dello smartwatch di Apple

È iniziata l’era degli smartwatch Apple. Durante l’evento appena concluso, Tim Cook ha finalmente rivelato i dettagli mancanti annunciando la finestra di lancio e tutte le fasce di prezzo che caratterizzeranno il prossimo grande prodotto della mela.
A cura di Marco Paretti
1.168 CONDIVISIONI

È iniziata l'era degli smartwatch Apple. L'azienda di Cupertino ha annunciato l'Apple Watch in concomitanza con l’iPhone 6 e 6 Plus lo scorso 9 settembre, mostrandone varie caratteristiche ma non rivelando né il suo prezzo – se non un generico "a partire da 349 dollari" – né la data d'uscita. Durante l'evento appena concluso, Tim Cook ha finalmente rivelato i dettagli mancanti annunciando la finestra di lancio e tutte le fasce di prezzo che caratterizzeranno il prossimo grande prodotto della mela. Ora per l'azienda inizia la vera sfida: vendere un device il cui mercato è ancora quasi inesistente. Come già fatto con iPhone e iPad.

Il device proporrà uno schermo touchscreen quadrato in zaffiro con bordi arrotondati, in linea con la nuova linea di smartphone. I cinturini ed i case saranno intercambiabili ed offriranno una notevole varietà: plastica, pelle, e metallo, l’Apple Watch sarà completamente personalizzabile secondo i propri gusti. Lo smartwatch sarà disponibile in tre modelli – Apple Watch, Apple Watch Sport e Apple Watch Edition – e funzionerà con iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5, iPhone 5C e iPhone 5S. Le tre collezioni proporranno casse in diverse materiali: acciaio grigio o nero per l'Apple Watch, alluminio grigio o nero per l'Apple Watch Sport e oro giallo o rosa per l'Apple Watch Edition.

Dal punto di vista software, finora Apple aveva mostrato solo funzionalità basilari, senza scendere nel dettagli delle singole app. Lo smartwatch si presenta con una schermata principale composta da un "universo" di piccole icone navigabile tramite il touchscreen e la corona digitale posta, insieme ad un pulsante per la selezione, sul lato destro del device. I quadranti saranno completamente personalizzabili sia sotto l'aspetto del design che sotto quello dei colori. Da stili semplici a design più complicati, ma anche simpatici e movimentati. Grazie alla funzionalità Glance sarà possibile ottenere diverse informazioni utili tra cui il meteo, il calendario, la musica in riproduzione e il battito cardiaco. Le modifiche saranno mostrate sullo schermo e saranno accompagnate da una  particolare vibrazione creata dal Taptic Engine inserito all'interno del device. Sarà inoltre possibile rispondere alle chiamate direttamente dallo smartwatch. Tramite la funzionalità di messaggi integrata nell'Apple Watch, infine, gli utenti saranno in grado di inviarsi messaggi e disegni attraverso lo schermo touchscreen.

Le funzionalità dell'Apple Watch non si fermano però qui. Sarà possibile utilizzare il sistema di pagamento Apple Pay, chiedere informazioni a Siri o rispondere a messaggi tramite emoji o registrazioni audio. Nel corso della conferenza di presentazione sono state mostrate applicazioni legate a compagnie aeree, hotel, Instagram, Uber e Shazam. Ciò che ha fatto capire Apple fin da subito è che le applicazioni ci sono e gli sviluppatori hanno già deciso di lanciarsi in questo nuovo mercato. Elemento tutt'altro che scontato visto che tuttora molte delle app mostrate dall'azienda di Cupertino mancano dagli smartwatch dotati di Android Wear. Il tutto sarà gestibile tramite l'Apple Watch App presente in iOS 8.2.

Per quanto riguarda lo sport, l'Apple Watch mette a disposizione due nuove app: Fitness e Workout. La prima terrà traccia di tutte le nostre attività fisiche, mentre la seconda ci permetterà di creare obiettivi specifici sui quali lavorare. Questo aspetto è sicuramente uno dei più importanti per il primo smartwatch di Apple, un device che ci segue ovunque e registra ogni singolo movimento e tutte le attività svolte durante la giornata. La schermata primaria legata allo sport è quella caratterizzata dal riassunto dei tre elementi principali registrati dall'Apple Watch: il movimento, l'attività fisica e il tempo passato seduti.

La durata della batteria sarà di circa 18 ore a seconda dell'utilizzo. Per ricaricare l'Apple Watch sarà necessario collegare il device ad un nuovo MagSafe con connettore magnetico. Il costo? 399€ per la versione Sport da 38 millimetri e 449€ per quella da 42 millimetri. L'Apple Watch standard con cassa in acciaio, invece, avrà un costo di 649€ per la cassa da 38 millimetri e 699€ per quella da 42 millimetri. A seconda dei cinturini scelti – alcuni arrivano a richiedere fino a 499€ – questa versione potrebbe raggiungere un costo di 1.249€. Infine, l'edizione dorata dell'Apple Watch avrà un prezzo di partenza di 11 mila euro e sarà acquistabile solo in alcuni negozi selezionati. Inizialmente sarà disponibile a partire dal 24 aprile in 9 paesi, Italia esclusa. I preordini partiranno il 10 aprile, data a partire dalla quale sarà inoltre possibile recarsi negli Apple Store dei paesi coinvolti dal lancio iniziale per provare l'Apple Watch.

1.168 CONDIVISIONI
Apple Watch, annunciata ufficialmente la data di uscita in Italia
Apple Watch, annunciata ufficialmente la data di uscita in Italia
Apple Watch, la data di uscita fissata per aprile 2015
Apple Watch, la data di uscita fissata per aprile 2015
Apple Watch, la vendita negli Apple Store potrebbe slittare a giugno
Apple Watch, la vendita negli Apple Store potrebbe slittare a giugno
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni