7 CONDIVISIONI

Capezzone del PDL aderisce all’Agenda Digitale per l’Italia

Un altro esponete del governo aderisce all’iniziativa Agenda Digitale per l’Italia.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
7 CONDIVISIONI
capezzone

Il portavoce del Pdl Daniele Capezzone ha deciso di aderire all‘appello per l'agenda digitale affinché il tema di internet e delle nuove tecnologie venga messo al centro del dibattito politico.

Agenda Digitale è un'importante iniziativa che mira a focalizzare, una volta tanto, l'attenzione del governo, delle istituzioni e della politica in generale, verso tutte quelle tematiche che possono migliorare l'innovazione in Italia, vi ricordo i punti di discussione essenziali dell'Agenda si focalizzano su almeno quattro aspetti:

  • Infrastrutture tecnologiche : per massimizzare l’inclusione, restare allineati alle principali economie ed assicurare la continuità operativa dei servizi essenziali.
  • Servizi: sia servizi finali che infrastrutturali, includendo i necessari standard per l’e-business e per i beni digitali (o “neobeni puri”, secondo la definizione del CNEL).
  • Alfabetizzazione: per far conoscere e sperimentare a cittadini, imprenditori, funzionari e classe dirigente i vantaggi della digitalizzazione.
  • Regolamentazione: le norme giuridiche e regolamentari da adottare riguardanti la cittadinanza digitale nonché in materia di transazioni tra privati e con la PA, con una rilettura delle filiere in termini di ri-organizzazione di rapporti tra le imprese e tra queste e i fornitori di servizi di supporto.

Quella di Capezzone è un'ulteriore conferma dell'importanza della creazione di un'agenda digitale per il nostro paese, l'iniziativa tra l'altro era stata già lodata da importanti esponenti della politica come Neelie Kroes, il Partito Democratico el’UDC e il ministro Brunetta.

Tre i punti che Capezzone ritiene decisivi: «l'e-commerce come fattore di crescita (e soprattutto di internazionalizzazione) per le nostre imprese; l'idea di consentire anche un'attività imprenditoriale "full online", riconoscendo una realtà che non può più essere ingabbiata nei vecchi schemi burocratici; e anche la proposta di "giustizia digitale", che considero un ulteriore stimolo e incoraggiamento a quanto si sta già mettendo in campo».

7 CONDIVISIONI
Un'Agenda Digitale per l'Italia: ecco perché è necessaria
Un'Agenda Digitale per l'Italia: ecco perché è necessaria
Agenda digitale per il futuro dell’Italia
Agenda digitale per il futuro dell’Italia
Brunetta si schiera con Agenda Digitale, ma sottolinea: siamo già i primi in Europa
Brunetta si schiera con Agenda Digitale, ma sottolinea: siamo già i primi in Europa
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views