Stanotte, durante i The Game Awards, l'oscar dei videogiochi, sono stati fatti annunci importanti, che rendono sempre più nitide le prospettive future del panorama videoludico. Da una parte Microsoft, che ha finalmente rivelato il proprio progetto per il 2020 celato dietro al nome di Xbox Scarlett, ovvero Xbox Series X; dall'altra Sony, che ha mostrato in anteprima il trailer del primo gioco previsto per PlayStation 5, Godfall. Si tratta di un fantasy in terza persona, basato sul combattimento fisico, per lo più con armi bianche.

Potrà essere giocato in singolo, ma anche in compagnia di uno o due giocatori, tramite modalità co-op. Per il resto, il trailer non lascia trasparire nulla sulle meccaniche di gioco, in quanto totalmente assenti. Riguardo l'atmosfera, colpisce immediatamente il dettaglio grafico delle armature e la solennità dell'ambientazione e del character design dei personaggi. La software house dietro lo sviluppo di Godfall è Gearbox, già nota per la serie di Borderlands. Un dettaglio che permette di ipotizzare che il loot, cioè il bottino ottenuto dagli scontri, ricoprirà un ruolo principale nell'economia di gioco del titolo in sviluppo. Questo è quanto emerso su Godfall, che arriverà sul mercato a Natale 2020, in probabile concomitanza con l'uscita della prossima console Sony.

In realtà Godfall non è propriamente il primo titolo atteso per la prossima generazione videoludica. Vero è che si tratta della prima IP (proprietà intellettuale) annunciata ufficialmente per PlayStation 5. Tuttavia, già all'E3 2018, Bethesda, la software house nota anche per Fallout, aveva annunciato Starfield per la prossima generazione di console, mostrato in quell'occasione solamente tramite un teaser.