Dopo la presentazione dei nuovi iPhone 11 di Apple, è arrivato il giorno atteso da tutti gli utenti che hanno già un iPhone in tasca e che hanno deciso di non sostituirlo: quello del rilascio in pubblico di iOS 13. La nuova versione del sistema operativo è stata scritta appositamente per trarre il massimo dagli ultimi iPhone ma contiene decine di novità che regaleranno un'esperienza d'uso rinnovata anche ai telefoni delle generazioni precedenti.

iOS 13, l'aggiornamento è disponibile

Annunciato ormai nel corso della WWDC di giugno, l'aggiornamento è stato messo a disposizione in una versione preliminare per tutto il tempo che ha preceduto il lancio di oggi, affinché gli ingegneri della casa di Cupertino potessero ultimarne la realizzazione e gli sviluppatori esterni potessero iniziare a ottimizzare le proprie app per il nuovo software. Ora però che quest'ultimo è pronto per il download da parte di tutti gli utenti, Apple dovrebbe notificare in automatico tutti i proprietari dei telefoni compatibili con un messaggio popup che li invita a scaricare il pacchetto di aggiornamento e avviare la procedura di installazione. Chi ha disattivato questo tipo di notifiche può comunque controllare manualmente tra le impostazioni del telefono.

iOS 13, le caratteristiche principali

L'ultimo aggiornamento di iOS porta con sé come di consueto un discreto numero di migliorie. Su iOS 13 arriverà innanzitutto una modalità a schermo scuro che sostituirà i bianchi e i colori sgargianti dell'interfaccia utente con sfondi neri e tonalità più tenui, meno affaticanti per gli occhi e più adatte per l'utilizzo in situazioni a luminosità ambientale ridotta. Il sistema integrerà inoltre numerose funzioni dedicate alla privacy: bloccherà in automatico le chiamate indesiderate, offrirà un servizio di iscrizione a siti e servizi che maschererà il proprio indirizzo email e denuncerà le app troppo ansiose di ottenere la posizione GPS del telefono o attivarne il Bluetooth. Inoltre la tastiera si potrà utilizzare anche tramite swipe; l'app delle mappe avrà una funzione simile a Street View; saranno disponibili le nuove emoji dello standard Unicode 13; arriverà una tonnellata di accessori per le Memoji; le chiamate su Facetime saranno più coinvolgenti e gli strumenti per la modifica di foto e video saranno più completi e intuitivi da usare.

iOS 13, i dispositivi compatibili

A proposito di compatibilità, l'aggiornamento a iOS 13 è riservato a tutti gli iPhone più recenti fino ai modelli 6S e SE. Tutti i gadget usciti sul mercato prima di quelli elencati non potranno effettuare l'aggiornamento: si tratta di iPhone 6, iPhone 6 Plus e 5s – che rimarranno alla versione 12 – e di tutti i modelli meno recenti che erano già rimasti fermi alle versioni precedenti del sistema operativo: da iPhone 5 in giù. Lato iPad ci sarà da aspettare ancora qualche giorno: l'aggiornamento sostituirà infatti iOS con iPadOS, trasformando le tavolette in prodotti potenzialmente utili anche come computer 2 in 1, mentre i dispositivi compatibili saranno tutti quelli più recenti fino al modello Air 2 e iPad mini 4.