Quante fotocamere sono necessarie in uno smartphone nel 2018? Due, come nella maggior parte dei dispositivi odierni? Tre, come nel Huawei Mate 20 Pro? Una, come nel Google Pixel 3 XL? Oppure quattro, come nel nuovo Samsung Galaxy A9? Nonostante si tratti di un fattore che per molti potrebbe essere considerato superficiale, in realtà in discorso è molto più complesso di quel che sembra, e oltre alle ovvie necessità di marketing, i motivi che spingono alcuni produttori ad "esagerare" con le fotocamere posteriori possono essere diversi, molto spesso dovuti a necessità hardware e software, ma di questo ne parleremo a breve.

In ogni caso, il nuovo Samsung Galaxy A9 è probabilmente uno dei medio gamma più discussi del momento, sia per le sue dimensioni piuttosto corpose, sia perché sostanzialmente utilizza le stesse fotocamere presenti nel Galaxy S9, ma costa molto meno, almeno ufficialmente: parliamo di 629 euro, anche se su Amazon talvolta è possibile acquistarlo in sconto.

Design Samsung Galaxy A9 2018

Iniziamo subito con un particolare: il Galaxy A9 non è uno Smartphone piccolo. Ma nonostante il display da 6.3 pollici, i suoi 7.8 millimetri di spessore lo rendono piuttosto sottile. Pesa 183 grammi e tutto sommato è piuttosto comodo da utilizzare, anche con una mano, anche grazie al giusto posizionamento dei tasti, che si raggiungono con facilità. Buono anche il posizionamento del sensore per le impronte digitali, che risulta sempre veloce e preciso e che è affiancato da un sistema di sblocco con il riconoscimento del volto, che ho trovato troppo lento per i miei gusti e che, dopo un po', ho deciso di disabilitare.

Purtroppo il Samsung Galaxy A9 non è impermeabile e la back cover in vetro che accompagna il profilo realizzato in metallo, è risultata soffrire troppo per le impronte digitali.

Display Samsung Galaxy A9 2018

Il display del Galaxy A9 2018 è uno dei suoi punti forti. È un pannello SuperAMOLED da 6.3 pollici in formato 18:9 ed è sicuramente tra i display più grandi in tutte le categorie di smartphone in questo 2018. La risoluzione è FullHD+ e, come in ogni SuperAMOLED, i colori sono vividi e neri e contrasti molto profondi.

Non ha il notch, conferma che Samsung non vuole proprio avere a che fare con la "tacca", e probabilmente l'unica pecca del pannello utilizzato nel Galaxy A9 2018 è una tendenza verso le tonalità azzurre quando si inclina il dispositivo, ma è un problema davvero poco rilevante, confrontato con l'ottima qualità del display.

Hardware Samsung Galaxy A9 2018

Il processore che anima il Samsung Galaxy A9 2018 è un Qualcomm Snapdragon 660 octa core, affiancato da una GPU Adreno 512 e ben 6 GB di memoria RAM. E sì, se ve lo state chiedendo, il Galaxy A9 ha più RAM del Galaxy S9. Strano ma vero. La memoria interna è da 128 GB, ed è espandibile tramite una microSD ed è disponibile sia nella versione a singola SIM che nella versione Dual Sim.

Nonostante si tratti di un hardware da puro medio gamma, la maggiore disponibilità di memoria RAM e l'ottimizzazione del software, rendono il Galaxy A9 uno dei più veloci della sua categoria: il dispositivo non tentenna mai, ne graficamente, ne come tempi di avvio delle applicazioni. Certo, non è un top di gamma, ma renderà possibili tutte le tipologie di operazioni, anche quelle più complesse, ma sempre tenendo presenti i limiti dell'hardware.

Buona la batteria da 3800 mAh, che con un utilizzo moderato riesce a garantire quasi due giorni di autonomia con una singola carica, ricarica però, che non risulta velocissima e che non è compatibile con la ricarica wireless.

Fotocamere Samsung Galaxy A9 2018

Il Samsung Galaxy A9 2018 è il primo smartphone ad essere dotato di quattro fotocamere posteriori. Ma a che servono tutti questi sensori? La risposta è molto più semplice di quel che si potrebbe pensare. Il sensore principale è un 24 megapixel f/1.7 ed è accompagnato da una fotocamera grandangolare da 8 megapixel f/2.4 e da una fotocamera zoom 2x da 10 megapixel f/2.4. A che serve la quarta fotocamera del Samsung Galaxy A9 2018? Sostanzialmente a niente. O meglio, viene utilizzata solo per il calcolo della profondità, qualora si volesse scattare una foto con l'effetto sfocatura. Insomma, considerando la presenza di altre tre fotocamere, utili e reali, l'aggiunta della quarta è chiaramente un tentativo per far parlare di se. Ed in effetti è un esperimento riuscito.

Ma numeri a parte, quel che contano sono i risultati. E la fotocamera principale è in grado di garantire una qualità fotografica nettamente superiore alle altre due: la gestione delle luci, i dettagli e la resa cromatica sono senza dubbio migliori conio sensore da 24 megapixel f/1.7 che, però, inizia a tentennare man mano che la luminosità diminuisce. Si tratta comunque di un sensore sopra la media degli attuali medio gamma, che affiancato allo zoom e al grandangolo, rendono il Samsung Galaxy A9 2018 uno dei mid market più dinamici in quanto a fotografie. Peccato però che sia lo zoom che il grandangolo tendono ad essere carenti in dettagli e definizione più facilmente. Ma il loro scopo principale è quello di essere divertenti, e lo sono molto.

Buoni i video che vengono registrati alla risoluzione massima di 4K e che sono stabilizzati elettronicamente, bene ma non benissimo la fotocamera frontale da 24 megapixel f/2.0 che non è per niente all'altezza del resto delle fotocamere.

Software Samsung Galaxy A9 2018

Il Samsung Galaxy A9 2018 viene commercializzato con Android Oreo 8.0 personalizzato dall'interfaccia grafica dell'azienda. Nonostante non sia un fan della GUI di Samsung, devo ammetter però che è senza dubbio tra le più complete ed ottimizzate, grazie a numerose funzionalità molto utili e ben integrate nel sistema operativo. Come in ogni dispositivo Samsung è possibile cambiare i temi, attivare le gesture sul sensore per le impronte digitali, utilizzare il doppio account per le applicazioni ed attivare la modalità d'utilizzo ad una mano.

Si tratta insomma di un ottimo software, sempre reattivo e ben ottimizzato, che rende molto piacevole l'utilizzo dello smartphone, anche per operazioni più complesse.

Prezzo di vendita in Italia Samsung Galaxy A9 2018

Il prezzo di vendita in Italia del Samsun Galaxy A9 2018 è di 629 euro, ma talvolta su Amazon è possibile acquistarlo in sconto. E mai come in questo caso, si tratta di un prezzo difficile da giudicare, per diversi motivi: a meno di questa cifra è possibile acquistare i top di gamma del 2017 e addirittura un Samsung Galaxy S9 su Amazon costa meno.

Certo l'ampia dinamicità nelle fotocamere e l'enorme quantitativo di memoria RAM e memoria interna sono dei punti importantissimi a suo favore ma a mio parere, se fosse costato 500 euro tondi tondi, probabilmente sarebbe stato il miglior medio gamma in commercio.

Le selezioni di prodotti o servizi contenute in questo articolo sono affidabili e indipendenti. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.