Non finiscono le presentazioni di Samsung. Anche se all'evento Unpacked il colosso si era concentrato sui suoi nuovi top di gamma, i Samsung Galaxy S10, e sull'avveniristico e attesissimo Galaxy Fold, nel corso del Mobile World Congress di Barcellona i coreani hanno lanciato anche due nuovi smartphone più economici: si chiamano Samsung Galaxy A30 e Samsung Galaxy A50, sono dispositivi di fascia media e, per la prima volta nella storia dell'azienda, hanno un notch a goccia.

I due nuovi Galaxy A hanno entrambi uno schermo da 6.4 pollici con una risoluzione FullHD+ di 2340×1080 pixel, il pannello è un Super AMOLED con design Infinity-U, con un notch a goccia nella parte alta.

Si differenziano però per alcune caratteristiche. Una su tutte la posizione del sensore per le impronte digitali che nel Galaxy A50 è posizionato sotto il display anteriore, mentre nel Galaxy A30 è posizionato sul retro.

Anche l'hardware cambia, nel Galaxy A50 la memoria RAM è di 4 o 6 GB (a seconda della versione)  e la memoria interna è di 128 GB, mentre nel Galaxy A30 la memoria RAM è di 3 o 4 GB (a seconda della versione) e la memoria interna è di 64 GB.

Molto interessanti le fotocamere. Il nuovo Samsung Galaxy A50 ha tre fotocamere sul retro, tra cui una ultra grandangolare, una tradizionale ed un sensore per il calcolo della profondità, mentre l'A30 ha una configurazione più tradizionale, con due sensori e permette lo scatto delle foto con effetto bokeh solo via software, tramite il riconoscimento del volto.

Entrambi gli smartphone però, godono di un sistema di machine learning che ottimizza gli scatti e le fotocamere frontali supportano i selfie con effetto ritratto (sfondo sfocato).

Il Galaxy A50 e Galaxy A30 saranno disponibili nel colore nero, bianco, blu e corallo. Ma dei due, attualmente è prevista la vendita nel nostro Paese solo del Galaxy A50, previsto per aprile a un prezzo indicativo di 359 euro.