Il successo di Apex Legends è un dato di fatto. Grazie ad alcune caratteristiche uniche per il genere dei Battle Royale, il titolo di Respawn è ormai diventato il più importante (e temuto) concorrente di Fortnite e sono veramente tanti i giocatori che, giornalmente e soprattutto dopo l'inizio della prima stagione di Apex Legends, si sfidano giornalmente nelle terre di Titanfall, con lo scopo di guadagnare più punti esperienza e sbloccare nuove leggende.

Ma come ogni Battle Royale che si rispetti, anche per vincere in Apex Legends è importante seguire una serie di regole, trucchi e strategie. Tanti piccoli accorgimenti che, valutati con cognizione di causa, aiuteranno i giocatori a rispondere ad una domanda che sicuramente si saranno fatti in tanti: come vincere in Apex Legends? Proprio per questo, abbiamo pensato di venirvi in aiuto, elencandovi una serie di consigli con i quali potrete migliorare le vostre prestazioni in gioco. Anche se, è chiaro, per diventare più forti in Apex Legends, la cosa più importante è la pratica. Così, come in qualsiasi altra cosa nella vita.

Come si sceglie la leggenda giusta in Apex Legends

È chiaramente la cosa più importante. E lo si può fare prima di entrare in battaglia. Il roaster di Apex Legends inizialmente era composto da 8 Leggende, ma con l'inizio della prima stagione di Apex, quelli di Respawn ne hanno introdotta una nona, Octane, che è possibile acquistare con i punti leggenda anche senza comprare il pass per la stagione (che, a proposito, durerà 3 mesi). Ogni Leggenda in Apex Legends è caratterizzata da abilità particolari: è importante imparare a conoscerli tutti, fino a trovare quelli più adatti al proprio stile di gioco e – soprattutto – alla propria squadra.

Volete utilizzare un rampino per percorrere velocemente lunghe distanze? Allora potreste pensare di giocare con Pathfinder. Preferite un tank grande, resistente ai colpi, adatto alla battaglia ma più lento? Allora giocate con Gibraltar. Volete utilizzare un medico per rianimare i compagni (e voi stessi) molto più velocemente? Allora Lifeline fa al caso vostro.

Insomma, anche se in Apex Legends non esiste un personaggio migliore dell'altro, è molto importante capire quale sia quello più adatto alle vostre esigenze e, perché no, quello con il quale vi divertite di più. L'elenco completo dei personaggi include: Mirage, Lifeline, Pathfinder, Wraith, Bangalore, Bloodhound, Caustic, Gibraltar e Octane. Buon divertimento!

Colori delle armature in Apex Legends: cosa cambia

Anche se in fase di addestramento imparerete molti particolari di gioco, in realtà la migliore scuola è il campo di battaglia. Un fattore molto importante però, è riuscire ad analizzare la quantità di danno possibile quando si incontra un nemico. Sono cifre che vi aiuteranno a capire soprattutto che tipo di armatura sta indossando: questa informazione è molto utile per capire il livello di difficoltà a cui andrete in contro nel caso in cui decidiate di guadagnarvi la kill.

Ecco le quattro tipologie di armatura, in base ai colori dei "numeri di danno":

  • Colore rosso: nessuna armatura.
  • Colore bianco: armatura di primo livello.
  • Colore blu: armatura di secondo livello.
  • Colore viola: armatura di terzo livello.

Non caricare troppo materiale

Come in tutti i Battle Royale, anche in Apex Legends avrete a disposizione un grandissimo numero di materiali. È importante non prenderli tutti, anche se inizialmente ne sarete tentati, e limitarsi solo ai kit medici, alle munizioni e alle armature di colore blu o viola.

Vale lo stesso anche per il sistema di upgrade delle armi. Il suo funzionamento è molto semplice, qualora doveste trovare un componente aggiuntivo per un'arma di cui siete in possesso, il sistema ve lo comunicherà immediatamente. Il problema però, è quando si trova un'aggiunta di un'arma di cui non si è in possesso: è in questo caso che bisogna avere sangue freddo ed ignorare le tentazioni, nel caso in cui non sapete a quale arma si applica quell'upgrade è meglio lasciarlo indietro.

Il motivo è semplice: l'inventario permette di portare con se un numero limitato di oggetti, e raccogliendo qualsiasi cosa inutile si trovi nel proprio cammino, farà rischiare di perdere tempo qualora si trovasse materiale utile alle proprie armi e alla battaglia.

Segnalare ai propri compagni di squadra

Il cuore di Apex Legends è il gioco di squadra. E quelli di Respawn hanno introdotto molte funzionalità per rendere questa caratteristica il più utile possibile. Come? Tramite il sistema delle segnalazioni che permetterà di segnalare qualcosa ai propri compagni di squadra. È una funzione utilissima, soprattutto se non si utilizza un microfono con cui parlare con il proprio team.

Una segnalazione può essere effettuata con R1 (PS4), RB (Xbox One) o con il tasto centrale del mouse, e mostrerà ai vostri compagni la presenza di nemici, munizioni, armature o armi. In questo modo potrete anche segnalare la vostra meta, in modo da evitare che il team si divida. Inoltre, aprendo l'inventario con il tasto Options (su PS4) Start (su Xbox One) o Tab (su PC), spostando il cursore sull'arma di vostro interesse e premendo lo stesso tasto che si utilizza per le segnalazioni sulla mappa, potrete indicare ai vostri compagni di squadra il vostro bisogno di armature, elmetti, scudi, munizioni o ottiche.

Si corre più veloci senza armi

Un altro trucco di Apex Legends di vitale (in tutti i sensi) importanza è quello che vi permetterà di correre più velocemente. Per farlo non serve utilizzare cheats particolari, ma basterà riporre la propria arma. Tenendo premuto il tasto triangolo (su PS4), Y (su Xbox One) o 3 (su PC) la vostra arma verrà riposta nell'inventario e la velocità della Leggenda aumenterà sensibilmente.

Studiare (e sfruttare) la mappa di Apex Legends

Tutte le partite di Apex Legends avvengono nel mondo di Titanfall. Nello specifico si svolgono a Canyon dei Re, una vasta area zeppa di installazioni militari abbandonate che contiene diverse tipologie di terreni, tra cui distese desertiche, campi, edifici abbandonati e paludi, tutti ricchi di punti di osservazione. Prendendo confidenza con l'arena, nel tempo, imparerete a riconoscere le zone più pericolose, quelle in cui si concentreranno tutti i combattimenti iniziali e quelle dove raccogliere bottini migliori.

Come in ogni Battle Royale però, la mappa è delimitata da una serie di anelli che diventeranno sempre più ristretti con il passare del tempo: è quindi essenziale imparare a sfruttare tutti gli elementi architettonici presenti, in modo da utilizzarli al meglio nel corso delle partite. Le zone calde vi daranno accesso ai bottini di alto livello in aree casuali della mappa, i trasmettitori di rientro potranno far rientrare in gioco i vostri compagni di squadra, mentre con le torri del salto avrete la possibilità di volare in alto per poi paracadutarvi, in modo da aiutare la squadra con una visione della mappa più ampia.

Non ci sono danni da caduta

Chi, prima di giocare ad Apex Legends, ha passato ore ed ore a giocare a Fortnite o ad altri Battle Royale, inizierà le partite con il "terrore" dei danni da caduta. Ebbene, nel titolo di Respawn le cose stanno molto diversamente: è possibile saltare da un palazzo o da una scogliera, senza subire neppure un graffio. E questo è un particolare estremamente importante che, utilizzato con cognizione di causa, potrebbe dare un vantaggio tattico non indifferente. Se vedete un nemico sotto un palazzo su cui siete con il personaggio, o se avete la necessità di scappare da un attacco, lanciatevi senza esitazione.

La nave rifornimenti vi porterà nel centro della battaglia

Ad un certo punto della partita, arriverà una particolare navicella che porterà con se un gran numero di armi e oggetti, spesso di alto livello. È un momento molto importante nel gioco, che aspettano tutti i partecipanti, e che è stato studiato per "attirare" tutti i partecipanti: se deciderete di andare a racimolare materiale nella nave rifornimenti, fatelo con la consapevolezza che molto probabilmente entrerete nel centro di uno scontro sanguinolento. È molto utile, al fine della propria sopravvivenza, valutare bene se andare verso la nave oppure se accontentarsi dei pochi oggetti che si trovano in giro per la mappa e di quelli in cui si è già in possesso. Stesso discorso se volete catapultarvi sulla navetta ancora in volo: preparatevi a combattere.

Dove trovare le armi leggendarie

Il concetto è molto simile a quello della nave rifornimenti. I Pod che appariranno (in maniera del tutto casuale, nella mappa di gioco) contengono quasi sempre materiale di alto livello e armi leggendarie in Apex Legends. Per trovare ad esempio il Fucile da Cecchino Kraber, oppure il Fucile Mastiff, dovrete quindi andare alla ricerca di uno di questi Pod.

Il punto è che non sarete i soli a farlo. Quindi, qualora foste dei giocatori poco esperti e voleste evitare di imbattervi in uno scontro all'ultimo sangue, potrebbe essere più saggio evitare questa ricerca, almeno finché non sarete sicuri di potervi battere anche con i giocatori più forti che – quasi sicuramente – si avventeranno sui Pod.

Gli scudi leggendari di Apex Legends

Nel gioco non ne troverete molti. Ma se doveste imbattervi in uno scudo leggendario durante il gioco, non fatevi domande perché sono molto diversi dagli scudi normali. Se gli scudi di primo, secondo e terzo livello sono in grado di garantire protezione aggiuntiva in attesa dell'arrivo dell'aiuto di un compagno di squadra, gli scudi leggendari di Apex Legends permettono a chiunque ne fosse in possesso di rianimarsi da solo, in modo da tornare in battaglia senza l'aiuto di nessuno.

Altri trucchi e informazioni utili in Apex Legends

Apex Legends non è sempre un gioco semplice, almeno se lo si vuole giocare come un pro. Una volta impresse bene nella mente tutte le informazioni che vi abbiamo dato fino ad ora, ecco un elenco di altri Tips & Tricks di Apex Legends, utili per vincere con più facilità.

  • Terminare la partita è più importante delle kill: arrivando a fine partita avrete più punti esperienza rispetto a quelli avuti singolarmente uccidendo gli avversari.
  • È possibile silenziare anche solo uno dei propri compagni di squadra, in modo da non sentirlo parlare sempre: per farlo è necessario entrare nella seconda tabella dell'inventario e selezionare il suo tag.
  • È meglio avere una squadra di almeno 3 giocatori: se non è così, si attiverà il matchmaking automatico.
  • Ogni partita in Apex Legends dura tra i 14 e i 25 minuti, molto meno rispetto agli altri Battle Royale.
  • Nella versione per PC è presente la funzione Text-to-speech che è possibile attivare nelle impostazioni di accessibilità.
  • È importante muoversi rapidamente, scivolare o saltare, sia singolarmente che con la propria squadra, e cambiare spesso posizione, per evitare di cadere in imboscate dei rivali.
  • Utilizzare la propria abilità tattica ogni qualvolta sia possibile è importantissimo.
  • Come in Titanfall è possibile arrampicarsi per circa 5 metri lungo i palazzi tenendo premuto il pulsante di salto.
  • Come in PUGB è possibile sfruttare le porte aperte per saltare sui palazzi.
  • Tutti i personaggi si muovono alla stessa velocità.
  • L'indicatore a sinistra dell'HD indica la posizione della zona in cui si chiuderà la safe zone.
  • I palloncini aerostatici rossi posizionati lungo la mappa sono un buon modo di muoversi velocemente lungo la mappa.
  • Pathfinder è in grado di utilizzare un rampino per agganciare i nemici e portarli più vicini, per poi ucciderli.
  • Quando sentite il suono a frammentazione emesso appena uno scudo di uno dei nemici si rompe, avvisate il vostro team.
  • Nel gioco è presente il tipico moto del proiettile, il che significa che dovrete mirare più in alto per colpire un nemico in lontananza.
  • Alcuni mirini integrano delle funzioni avanzate dello zoom, attuabili premendo il tasto shift (su PC) e L3 (su console).
  • I colori delle casse lasciate dai nemici abbattuti corrispondono al colore del livello più alto degli oggetti contenuti.
  • È possibile sfondare le porte con un calcio.
  • L'arma migliore di Apex Legends attualmente è la SMG R99, seguita dalla mitragliatrice Devotion e dal DMR Longbow.