Da diverso tempo, Call of Duty: Modern Warfare e il battle royale Warzone si portano dietro un grosso disagio: il peso eccessivo richiesto per l'installazione. Solo Modern Warfare richiedeva 232 GB su PC, provocando enormi disagi per i giocatori console. Il problema è stato in parte risolto solo lo scorso mese, tramite un aggiornamento che consentiva di liberare oltre 100 giga di spazio dal computer. Tuttavia, recentemente, la situazione è andata a migliorare ancora, non solo per PC ma anche per tutte le altre piattaforme. Il merito è dell'ultima patch 1.28.

Tale patch consente di eliminare il pacchetto delle texture ad alta risoluzione, consentendo di risparmiare maggiore spazio sul disco rigido. Per l'esattezza, 25 giga in meno rispetto alla versione precedente. A seconda delle piattaforme in cui avete installato Call of Duty: Modern Warfare e il battle-royal Warzone, la soluzione può essere utilizzata in maniera differente. Su PC il pacchetto delle texture può essere attivato o disattivato a seconda delle preferenze o necessità, mentre su console (PlayStation 4 e Xbox One) si può scegliere se installarlo o meno. Al di là del minore spazio richiesto dai due titoli, la patch 1.28 offre anche nuovi contenuti.  Scaricandola – il peso richiesto è di 33 giga – si avrà a disposizione la beta dei match su Warzone privati, la quale presenta ben 3 modalità specifiche: Battle-Royal da minimo 50 giocatori; Plunder da minimo 30 giocatori; Mini Battle-Royal da minimo 24 giocatori.

Intanto, quest'oggi, l'ecosistema di Call of Duty si estende ulteriormente con l'arrivo del nuovo Call of Duty: Black Ops Cold War, seguito diretto del capitolo uscito 10 anni fa, composto da una modalità campagna ambientato nel periodo della Guerra fredda, più tutte le tipiche modalità multigiocatore, incluse quelle dedicate agli zombie. Il titolo è disponibile per PlayStaion 4, Xbox One e PC, ma anche su Xbox Series X|S e PlayStation 5, quando questa arriverà in Italia il prossimo 19 novembre.