Opinioni
Mobile World Congress 2019
27 Febbraio 2019
11:42

Ecco il nuovo Huawei MateBook X 2019: il portatile per chi vorrebbe un Mac, ma con Windows

Al Mobile World Congress, il colosso cinese aggiorna tutta la sua lineup di computer portatili, arricchendosi di due nuovi modelli con display da 13 e 14 pollici, e (soprattutto) con la versione 2019 dell’apprezzatissimo MateBook X Pro: la punta di diamante per i notebook di Huawei, che ha un display con cornici ridottissime e una webcam che si nasconde nella tastiera.
A cura di Dario Caliendo

Anche se gli occhi di tutti erano rivolti al nuovo Mate X, il primo smartphone pieghevole di Huawei, il colosso della tecnologia ha anche rinnovato l'intera famiglia dei suoi notebook. La gamma dei computer portatili dell'azienda cinese si arricchisce di due nuovi modelli, da 13 pollici e da 14 pollici, assieme alla versione 2019 dell'apprezzatissimo MateBook X Pro.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Mobile World Congress 2019

Ed è proprio la punta di diamante della famiglia MateBook a far parlare di sé, per il suo design e per le caratteristiche tecniche. Il design rimane pressappoco identico alla versione vista l'anno scorso, ma con un nuovo logo. La scocca è caratterizzata da un unico corpo unibody in metallo, pesa 1.33 Kg ed ha uno spessore di 14.6 millimetri.

Chiaramente, così come abbiamo avuto modo di apprezzare nella variante 2018, anche il MateBook X Pro si contraddistingue per l'ottima qualità costruttiva e dei materiali, e anche per la particolare webcam che si nasconde in un tasto della tastiera, per aumentare la privacy e per rendere possibile un display touch da 13,9 pollici, con cornici ridottissime, che ricopre il 91% della superficie frontale.

Il pannello è un IPS LCD con una risoluzione di 3000 x 2000 pixel ed ha un particolare rapporto di forma di 3:2, già visto nei Surface di Microsoft, che – secondo l'azienda – dovrebbe ottimizzare l'utilizzo lavorativo, permettendo di avere più spazio a disposizione soprattutto quando si affiancano due finestre.

Sotto al cofano, il MateBook X Pro 2019 nasconde i nuovi processori di Intel. È disponibile in due varianti, una con un i5 8265U e una con un i7 8565U, può avere 8 o 16 GB di memoria RAM e un SSD da 512 gibagyte o da 1 terabyte. Tutte le configurazioni però, hanno in comune la scheda video: la GPU integrata è una Nvidia MX250 con 2 gigabyte di memoria dedicata GDDR5.

Molto interessante il sistema di raffreddamento denominato "Smart Cooling System", con il quale il nuovo notebook di Huawei è in grado di passare del tutto autonomamente dal raffreddamento passivo a quello attivo, oppure combinarli nel caso in cui ce ne fosse la necessità: è una vera e propria sfida, soprattuto considerando l'hardware integrato e il ridottissimo spessore.

Molto completa anche la dotazione di porte. Il nuovo MateBook X Pro dispone di una porta Thunderbolt 3, una USB-A e l'ingresso da 3.5 millimetri per le cuffie cablate.

Il sistema operativo è chiaramente Windows 10, personalizzato da una serie di funzionalità pensate da Huawei, come il nuovo Huawei Share, una funzionalità pensata per aumentare l'integrazione tra notebook e smartphone, con la quale sarà possibile trasferire file tra dispositivi molto più velocemente, senza la necessità di utilizzare applicazioni di terze parti e senza la necessità di utilizzare cavi di sorta.

L'arrivo del Huawei MateBook X 2019 nel mercato italiano è previsto per il secondo trimestre del 2018, al prezzo di 1599 euro, per la versione con CPU Intel i5, e 1799 euro, per la versione con Intel i7.

21 contenuti su questa storia
Alcatel 3, 3L, 1S e Tablet 10: tutte le novità di TCL al Mobile World Congress
Alcatel 3, 3L, 1S e Tablet 10: tutte le novità di TCL al Mobile World Congress
409.727 di Tecnologia Fanpage
Tutte le novità di Alcatel: dalla serie 3 alla serie 1, fino al tablet che si trasforma in Google Home
Tutte le novità di Alcatel: dalla serie 3 alla serie 1, fino al tablet che si trasforma in Google Home
Ho provato i Vuzix Blade, gli eredi (spirituali) dei Google Glass, e mi sono piaciuti molto
Ho provato i Vuzix Blade, gli eredi (spirituali) dei Google Glass, e mi sono piaciuti molto
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni