15 Luglio 2011
11:00

Record di fatturato per Google: Larry Page festeggia il primo trimestre da CEO

Il colosso di Mountain View sfonda il muro dei 9 miliardi di dollari di utile negli ultimi tre mesi grazie all’abile guida del suo fondatore, diventato pochi mesi fa presidente del gruppo.
A cura di Angelo Marra
Record di fatturato per Google Larry Pages festeggia il primo trimestre da CEO

Anno d'oro il 2011 per Google, con risultati aldilà di ogni più rosea previsione. Nonostante i quotidiani scontri su più fronti con i suoi temibili avversari, da Microsoft a Facebook, la galassia di prodotti legati al popolare motore di ricerca continua a mietere successi uno dopo l'altro, battendo ogni record di popolarità e di utili. Ad annunciare gli ultimi straordinari risultati ci ha pensato Larry Page in persona, tramite, inutile dirlo, un post sul suo profilo di Google+ in cui il fondatore ed attuale CEO di BigG ha voluto festeggiare i suoi primi tre mesi alla guida dell'azienda, in concomitanza con l'arrivo dei risultati relativi al secondo quadrimestre.

La soddisfazione di Pages dev'essere tanta nell'annunciare i 9 miliardi di fatturato raggiunti, ottenuti grazie allo sviluppo di nuovi prodotti ed una migliore organizzazione interna del colosso.

Le novità della grande famiglia di Google del resto stanno dando non poche soddisfazioni alla casa madre; il browser Chrome viene utilizzato abitualmente da oltre 160 milioni di persone ed ogni giorno vengono venduti 550.000 dispositivi con il sistema operativo Android e le cifre sono destinate a crescere.

Ovviamente il fiore all'occhiello di Mountain View al momento è Google+, il social network rivelazione dell'anno che sta ottenendo un successo inimmaginabile, con oltre 10.000.000 di account creati in pochi giorni, nonostante gli inviti limitatissimi. È lo stesso Page a soffermarsi sulla sua nuova creatura, studiata per rendere le relazioni con gli altri sempre più simili a quelle che intervengono tra persone nella vita reale. Le cerchie sono studiate apposta per diversificare la condivisione come accade nella vita di tutti i giorni, nella quale interagiamo con persone diverse in maniera diversa e con Hangout è possibile creare dei luoghi virtuali di incontro occasionale, proprio come succede nei posti che siamo abituati a frequentare durante la giornata.

Grande successo di Google+ quindi, ma non solo. I risultati eccezionali ottenuti da Page non si limitano solo al social network, ma sono legati anche a scelte aziendali molto profonde. Il nuovo CEO ha voluto eliminare le foglie morte, come Google Health e Google PowerMeter ormai prossimi alla chiusura, per evitare che risorse valide possano essere utilizzate per branche dell'azienda poco funzionali e ha stabilito che ogni settore abbia un suo responsabile ben identificabile, allo scopo di premiare il merito e rilevare eventuali inefficienze.

Nel suo post Page esprime con una metafora l'intenzione di Google di divenire uno strumento fondamentale per chi usa la rete, “da usare almeno due volte al giorno come lo spazzolino da denti”.

Vediamo ora nello specifico i dati di Google relativi alla chiusura del secondo trimestre.

Record-di-fatturato-per-Google-Larry-Pages-festeggia-il-primo-trimestre-da-CEO

Il servizio Google Sites ha incassato 6,23 miliardi di dollari, con un aumento del 39% rispetto ai 4,5 miliardi dello stesso periodo del 2010. Ottimi risultati anche da AdSense, il motore pubblicitario di BigG, in netto +20% con i suoi 2,48 miliardi di dollari, anche se nell'ultimo mese le cifre sono leggermente calate, mentre cresce il CPC che segna un +12%.

Allo stato attuale Google possiede un capitale di 39,1 miliardi di dollari tra titoli di cassa e negoziabili e ha in tutto il mondo 28.768 dipendenti, oltre 2000 in più rispetto allo scorso anno.

Primo giorno da CEO per Larry Page: ecco cosa lo aspetta
Primo giorno da CEO per Larry Page: ecco cosa lo aspetta
Larry Page: il prossimo CEO di Google è già all’opera
Larry Page: il prossimo CEO di Google è già all’opera
Google Zeitgeist: lo show di Larry Page ed Eric Schmidt
Google Zeitgeist: lo show di Larry Page ed Eric Schmidt
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni