Gli analisti hanno cambiato idea. Se tra febbraio e marzo, il periodo di massimo picco del gioco di Respawn, per gli esperti Apex Legends era destinato a superare Fortnite, oggi la situazione sembra essere cambiata. E dopo aver superato Fortnite sia per quanto riguarda le visualizzazioni su YouTube e Twitch, che nelle ricerche su Google e PornHub, il successo del Battle Royale di Titanfall sta diminuendo fortemente.

Apex Legends è in crisi, e a dirlo non sono solo i giocatori ma anche i numeri, inferiori rispetto al mese scorso, soprattutto rispetto a quelli registrati da Fortnite che – seppur non batta più importanti record – rimane costante: il trend di Apex Legends è diminuito notevolmente per quanto riguarda le ricerche su Google e le visualizzazioni su Twitch, soprattutto dopo la l'inizio della Stagione 1.

Apex Legends mette a rischio le azioni di Electronic Arts

Questo forte e repentino calo di popolarità del gioco di Respawn ha messo in allerta anche gli analisti, ora preoccupati per il destino delle azioni di EA, che potrebbero subire un forte calo. Nulla di certo, è ovvio, e ad oggi questo fantomatico calo delle azioni di Electronic Arts è rimasto solo teoria. Ma l'emorragia di giocatori della quale sta soffrendo negli ultimi giorni il titolo di Respawn è molto più diffusa rispetto a quella che ha caratterizzato altri Battle Royale come PUBG e Fornite.

Insomma, il successo iniziale, dovuto in buona parte alla campagna di investimenti fatta da Electronic Arts per far giocare ad Apex Legends tutti i maggiori stramer ed influencer internazionali, si sta affievolendo, ed anche molto velocemente. E a meno di un miracolo che faccia tornare Apex Legends in cima alle preferenze del grande pubblico, le previsioni degli analisti potrebbero risultare reali.

Apex Legends, perché molti giocatori lo stanno abbandonando

I problemi per Apex Legends sono iniziati poco dopo l'inizio della Stagione 1. È proprio da quel momento, infatti, che un gran numero di giocatori ha iniziato ad allontanarsi dal gioco, sia per la partenza piuttosto ritardata della Stagione, sia per il fatto che non ha portato in dote contenuti sufficienti per mantenere attiva l'attenzione da parte della community.

E uno dei primi a denunciare questi problemi, piuttosto evidenti, è stato Shroud, uno streamer molto seguito, che dopo aver pubblicamente affermato che molti pro-player avrebbero potuto abbandonare Foprtnite dopo l’ultima World Cup, ha fatto un passo indietro dicendosi intenzionato a lasciare Apex Legends “per sempre”.