Il periodo di calma piatta di Apex Legends è un dato di fatto. E in attesa della presentazione della Stagione 2, in arrivo a giugno e pronta ad introdurre due nuove modalità di gioco e una nuova Leggenda, il Battle Royale di Titanfall è criticato ormai da mesi per le poche novità rilasciate, e per il futuro incerto che lo attende, soprattutto per il calo degli utili dell'ultimo mese.

E dello stesso parere è anche Ninja, uno dei più famosi streamers del mondo che, nel corso di una diretta streaming su Twitch, ha risposto ad un utente che gli chiedeva proprio dell'attuale situazione del titolo di Respawn.

“Non penso che nessuno lascerà Fortnite per giocare ad Apex: dirò quello che ho sempre detto di quel gioco, è incredibile" – ha detto Ninka – "Hanno perso un’enorme opportunità non fornendo nuovi e interessanti contenuti. Gli sviluppatori lo sanno, non penso che ci sia qualcuno che sostenga di aver fatto un ottimo lavoro nel mettere nuovi contenuti su Apex“.

E così, in poche parole, il giovane ha fatto il punto su quello che è realmente il problema del Battle Royale di Respawn e, soprattutto, quale potrebbe essere il suo futuro. Proprio perché, come detto da Ninja, Apex Legends è davvero un gioco con mille potenzialità e proprio per questo è stato l'unico a riuscire a superare record su record nei suoi primi mesi di vita.

Un fattore essenziale, per sperare in un futuro più luminoso. Ma per far si che ciò accada, Respawn ha l'obbligo di riportare a se i tantissimi giocatori che hanno attualmente interrotto le loro battaglie a Canyon dei Re, e iniziare a presentare novità interessanti (e in grado di catturare nuovamente l'attenzione dei giocatori). Tutte le speranze di Respawn si nascondono nelle novità che verranno introdotte all'E9 di questo giugno e, perché no, sul rilascio di Apex Legends per iPhone e Android.