Lo scorso dicembre la prima PlayStation spegneva 25 candeline. Oggi è la volta della sua sorella più piccola, PlayStation 2, che compie 20 anni. Se l'iconica "scatoletta grigia" ha avuto il merito di far esordire Sony nell'acerbo mercato videoludico degli anni '90, la successiva console è stata colei che ha esteso il videogioco verso il pubblico mainstream, con temi più maturi, nuovi protagonisti e una comunicazione ancora più accattivante e autoriale. In occasione del 20° anniversario, ripercorriamo la storia della console più venduta al mondo.

La rivoluzione attuata da PlayStation 2

PlayStation 2 esordisce nel 2000. Rispetto al lancio della prima PlayStation, la concorrenza è meno serrata: Nintendo è impegnata nello sviluppo del GameCube, erede del Nintendo 64, che sarebbe arrivato nel 2001, assieme alla prima console Microsoft, l'Xbox; Sega invece non riesce a conquistare spazio, nonostante una console meritevole come il Dreamcast. Ma il successo di PlayStation 2 non deriva dalla mancata competizione al lancio. La console di Sony ha un carattere tutto suo, dai tratti più adulti, profondi, sapientemente inquietanti.

Per pubblicizzare la console, Sony ricorre a un linguaggio criptico, oscuro, quasi disturbante, ma tremendamente accattivante: il videogioco non deve restare appannaggio di pochi, ma è una nuova frontiera del coinvolgimento. Non stupisce dunque trovare l'onirico David Lynch (Velluto Blu, Mullholand Drive, Twin Peaks) tra i registi incaricati a conquistare il pubblico di PlayStation 2. La collaborazione porta a uno spot enigmatico oggi diventato storico, intitolato "Welcome to the Third Space", benvenuto nel terzo spazio.

Già lo stile della console riflette la maturità spinta da Sony: il grigio della prima PlayStation lascia spazio al nero. Il logo diventa minimal e spigoloso, con sfumature di blu a colorarne le lettere. Anche i videogiochi pubblicati assumono un carattere più "adulto". Le icone di Crash e Spyro vengono sostituite rispettivamente da Jak & Dexter e Racthet & Clank, che pur lasciando intatto l'umorismo tipico delle software house – Naughty Dog ed Insomniac  – approfondiscono le storie di personaggi, le loro relazioni, il mondo in cui operano.

PlayStation 2 è anche la casa di Final Fantasy X, uno dei capitoli più apprezzati dai fan assieme a Final Fantasy VII, che racconta del pellegrinaggio dell'evocatessa Yuna per fermare la scia di morte lasciata da Sin, mostro simbolo del peccato. E ancora: Metal Gear Solid 2 e Metal Gear Solid 3: Snake Eater, che consolidano il successo di Hideo Kojima; ICO e Shadow of the Colossus, di Fumito Ueada, espressione del videogioco autoriale e romantico; Kingdom Hearts, l'incredibile esperimento tra Square Enix e Disney; Grand Theft Auto: Vice City e Grand Theft Auto: San Andreas, che portano la serie a un nuovo livello di irriverenza ma anche di cura per storia e ambientazione; e molto altro ancora. Il tutto esaltato da un comparto tecnico che lascia senza fiato davanti a cinematiche e innovazioni nelle meccaniche di gioco. In breve, PlayStation 2 apre le porte al videogioco verso la modernità, come a riflettere l'entrata nel nuovo secolo degli anni 2000.

PlayStation 2: non solo videogiochi, ma anche DVD

Riprendendo la filosofia della prima PlayStation, che oltre ai videogiochi permetteva di ascoltare i cd musicali, PlayStation 2 permette di fruire dei DVD. Del resto, al tempo, le videocassette (o VHS) sono in declino, e la nuova frontiera dell'home video prende la forma di un disco. Tuttavia i lettori DVD hanno prezzi elevati in quanto novità tecnologica, mentre PlayStation 2 offre la possibilità di unire intrattenimento videoludico e cinematografico a una cifra comprensibile, resa tale anche da un design più elegante rispetto ai primi dispositivi specializzati esclusivamente nella lettura dei DVD. Non si tratta di un dettaglio secondario, anzi è uno dei fattori che traina le massicce vendite della console.

Per tutti questi motivi, al giorno d'oggi PlayStation 2 resta la console più venduta al mondo, con 155 milioni di unità vendute a livello globale, 3,8 mila giochi rilasciati, dei quali sono state vendute più di 1,5 miliardi di copie. Numeri esorbitanti, non ancora superati dalle successive console Sony né dalle concorrenti Nintendo e Microsoft. Chissà se la futura PlayStation 5 riuscirà a strapparne il podio. Ancora non è dato saperlo, ma poco importa: oggi PlayStation 2 merita il massimo spazio.